Le classifiche di vendita in Europa (8/11/2009)

Novità nelle classifiche di vendita della settimana in Europa. Il disco del film sugli ultimi giorni di Micheal Jackson comincia a scalare posizioni, ma intanto si riaffaccia in testa il crooner canadese Micheal Bublè, sempre molto amato. La giudice dello X Factor inglese e componente delle Girls Aloud Cheryl Cole, lancia in vetta, dopo il singolo anche l’album “3 Words“.

Ma soprattutto, vogliamo celebrare – e lo facciamo proponendovi sopra la canzone – il primo posto di “Ti vorrei sollevare“, singolo che segna il ritorno di Elisa, in questo caso nel duetto con Giuliano Sangiorgi dei Negramaro. Tiene bene, per il resto, Robbie Williams, mentre dalle parti di Praga riagguanta la vetta nientemeno che Lady Gaga. Sotto, tutti i numeri uno.

AUSTRIA:
Singoli: Bodies – Robbie Williams
Album: Liebe ist fur alle da – Rammstein
BELGIO:
Singoli: Mamasè- K3
Album: This is it Original Soundtrack – Micheal Jackson
DANIMARCA:
Download: The spell- Alphabeat
Album: Rasmus Seebach – Rasmus Seebach
FINLANDIA:
Singoli: Umbrella- Baseballs
Album: Strike!- Baseballs
FRANCIA:
Singoli: J’aimerais tellement – Jena Lee
Album: Le clan des Miros – Renan Luce
GERMANIA:
Singoli: Bodies- Robbie Williams
Album: Liebe ist fur alle da – Rammstein
GRAN BRETAGNA:
Singoli: Fight for this love – Cheryl Cole
Album: 3 Words – Cheryl Cole
IRLANDA:
Singoli: Fight for this love- Cheryl Cole
Album: Crazy love- Micheal Bublè
ITALIA:
Download: Ti vorrei sollevare – Elis ft Giuliano Sangiorgi
Album: Crazy love – Micheal Bublè
NORVEGIA:
Singoli: Sometimes – Donkeyboys
Album: Caught in a life – Donkeyboys
OLANDA:
Singoli: Mamasè – K3
Album: This is it Original Soundtrack – Micheal Jackson
PORTOGALLO:
Airplay: I gotta feeling- Black Eyed Peas
Album: Amalia Hoje – Hoje
REPUBBLICA CECA:
Singoli: Paparazzi – Lady Gaga
Album: Kudikam – Hapka & Horacek
SPAGNA:
Singoli: Que nadie – Manuel Carrasco
Album: Duermevela – El Barrio
SVEZIA:
Singoli: Viva la vida- Darin
Album: This is it Original Soundtrack – Micheal Jackson
SVIZZERA:
Singoli: Bodies – Robbie Williams
Album: Liebe ist fur alle da – Rammstein

Brit Awards, trionfa Duffy. Le Girls Aloud per il singolo dell’anno

Ne parliamo con colpevolissimo ritardo, e ce ne scusiamo, non è nel costume di questo blog,. Ma travolti dal ciclone Sanremo, adesso recuperiamo un pò terreno. Dopo gli oscar spagnoli e quelli francesi (non ufficiali) c’era grande attesa per i Brit Awards, gli Oscar della musica inglese, che solitamente tastano un pò il polso alle produzioni internazionali.

Trionfo per la gallese Duffy, che si porta a casa tre premi, battendo i Coldplay, cui non basta il successo del loro album “Viva la vida or death and all his friends“: sono rimasti a secco. Si segnala il successo delle Girls Aloud, girl band popolarissima in Gran Bretagna e che fa delle ottime cose e che tuttavia fa fatica a varcare i confini britannini. Sopra, vi proponiamo “The promise”, eletto singolo inglese dell’anno dai lettori del Sun e dalle radio. Sotto, nel dettaglio, tutti i vincitori.

MIGLIOR ARTISTA UOMO SOLISTA: Paul Weller
MIGLIOR ARTISA DONNA SOLISTA: Duffy
NOVITA’ INGLESE (votata dagli ascoltatori di BBC Radio 1): Duffy
MIGLIOR GRUPPO BRITANNICO: The Elbow
MIGLIOR ESECUZIONE LIVE BRITANNICA (votata dal pubblico di BBC Radio 2 e dal pubblico tramite il sito del premio): IRON MAIDEN
MIGLIOR SINGOLO BRITANNICO (votato dai lettori del Sun e dl pubblico delle radio locali): “The Promise” delle Girls Aloud
MIGLIOR ALBUM: “Rockferry” di Duffy
MIGLIOR ARTISTA SOLISTA INTERNAZIONALE UOMO: Kanye West
MIGLIOR ARTISTA SOLISTA INTERNAZIONALE DONNA: Katy Perry
MIGLIOR GRUPPO INTERNAZIONALE: Kings of Leon
PREMIO DELLA CRITICA: Florence & The Machine
PREMIO SPECIALE PER IL CONTRIBUTO ALLA MUSICA: Pet Shop Boys
PREMIO AI PRODUTTORI: Bernard Butler per “Rockferry” di Duffy

Le classifiche di vendita in Europa (2/11/2008)

Si confermano gli Ac/Dc. La band anglo-australiana è in vetta praticamente in tutta Europa con l’album Black Ice, a testimonianza di come la loro musica davvero abbracci orde sterminate di fans. Per il resto la classifica di vendita dei dichi in Europa segnala da noi il previsto primato di Giusy Ferreri, col nuovo singolo “Novembre”.

Tiene bene anche Pink, sia con il singolo “So what”, parecchio suonato anche dalle radio, sia con l’album, che è in testa in Olanda e va bene un pò dovunque. Si rivedono nelle classifiche le Girls Aloud, mediocre girlband panbritannica e gli ottimi scozzesi Snow Patrol, con le nuove produzioni. Sotto, i numeri uno e di seguito “Le rabbi muffin”, del senegalese Mc Solaar, primo in Belgio.

AUSTRIA:
Singoli: So what – Pink
Album: Black Ice-Ac/Dc
BELGIO:
Singoli: Le rabbi muffin- Mc Solaar
Album: Black Ice-Ac/Dc
DANIMARCA:
Download: Kommer Igen- Nik& Jay
Album: Black Ice-Ac/Dc
FINLANDIA:
Singoli: Vaulot-Apulanta
Album: Black Ice-Ac/Dc
FRANCIA:
Singoli: Beggin – Madcon
Album: Black Ice-Ac/Dc
GERMANIA:
Singoli: Allein Allein- Polarkreis 18
Album: Black Ice-Ac/Dc
GRAN BRETAGNA:
Singoli: Promise-Girls Aloud
Album: Black Ice-Ac/Dc
IRLANDA:
Singoli: Hero- I finalisti di X Factor
Album: A Hundred million suns- Snow Patrols
ITALIA:
Download:Novembre – Giusy Ferreri
Album: Black Ice-Ac/Dc
NORVEGIA:
Singoli: Womanizer-Britney Spears
Album: Black Ice-Ac/Dc
OLANDA:
Singoli: So incredible-Ilse De Lange
Album: Funhouse- Pink
PORTOGALLO:
Singoli: I’m yours -Jason Mraz
Album: Mamma Mia – Colonna sonora originale
REPUBBLICA CECA:
Airplay:Viva la vida-Coldplay
Album: Black Ice-Ac/Dc
SPAGNA:
Airplay: Un violinista edn tu tejado- Melendi
Album: Black Ice-Ac/Dc
SVEZIA:
Singoli: Silly Really.-Per Gessle
Album Black Ice-Ac/Dc
SVIZZERA:
Singoli: So what – Pink
Album: Black Ice-Ac/Dc

X Factor e gli altri: dai talent show i campioni di vendita

La musica ha una nuova frontiera: I talent show come lancio per giovani artisti che hanno già una carriera alle spalle, magari con qualche disco, ma non riescono a decollare perchè poco interessanti per le major. Non c’è niente di male, anche se oggettivamente la nascita di questi programmi è una diretta derivazione di una gestione dell’azienda del disco che non ha il coraggio di investire sulle novità e preferisce andare sul sicuro.

E se i nostri primi esperimenti (cliccate sui nomi dove possibile), che lanciarono Lollipop, Bruno Cuomo e LuckyStar non andò bene proprio perchè la cosa fu gestita male, con X factor il fenomeno è esploso in tuttto il suo splendore. Senza il programma di RaiDue, non avremmo mai conosciuto voci ed artisti interessanti come Giusy Ferreri, Aram Quartet, Ilaria Porceddu ed Emanuele Dabbono (senza contare gli altri).

Quanto a Marco Carta e Roberta Bonanno, lanciati da Amici, il discorso è diverso: Amici non è un talent show e sforna giovani senza esperienza puntando solo sull’immagine e la voce, senza lavorare sulla loro personalità musicale. Qualcuno si salva, ma gli album e i “robottini” sono quasi tutti uguali (e pessimi).

<!–[if gte vml 1]> <![endif]–><!–[if !vml]–> Continua a leggere

Gabriella Cilmi (16 anni!) e gli altri… ecco gli italiani d’oltremare

Sicuramente girando un pò per le radio vi sarà capitato di sentire un allegro motivetto intitolato “Sweet about me“, cantato da una ragazza con la faccia d’angelo. Bene: quella ragazza si chiama Gabriella Lucia Cilmi e farà 17 anni ad Ottobre. Il nome tradisce origini italiane ed in effetti i suoi parenti sono calabresi ma lei è nata e cresciuta a Melbourne, in Australia.

E’il nuovo fenomeno del pop mondiale, visto che il suo album d’esordio “Lessons to be learned” sta andando benissimo (meno che da noi, al solito), come il singolo di cui sopra. Ma la cosa più sorprendente, se vogliamo è che la Cilmi da tre anni (cioè da quando ne aveva 13!) scrive canzoni per la girlband panbritannica Girls Aloud. Ora dopo aver fatto da supporter a Mutya Buena e alle Sugarbabes, è pronta per volare da sola.

Ma la Cilmi è solo uno dei tanti artisti italiani o di origine italiana che vanno bene all’estero ma sono pressochè sconosciuti da  noi. Piccola carrellata (cliccate sui titoli). In Germania è famosissimo Nevio Passaro, di padre campano, vincitore un paio di anni fa di “Deutschland sucht den superstar”, versione teutonica di “Popstar”. Scrive e canta rigorosamente in italiano (ma parla cinque lingue) e la sua “Amore per sempre” è stato un successo come anche “Firenze“.

Continua a leggere