Stasera via agli Wind Music Awards 2011, tre serate con la musica in differita. Tutti i premiati

Stasera e per altri tre martedì su Italia 1 vanno in onda gli Wind Music Awards, ex Premio Italiano della Musica. Il solito programma precotto, non sia mai che mandare un programma musicale in diretta faccia male. Le serate sono state infatti registrate a fine maggio dall’Arena di Verona, con la conduzione di Teo Mammuccari e Vanessa Incontrada. Una due giorni con più di un problema. Anzitutto i fischi a Gigi D’Alessio, accusato di essersi “schierato” durante le ultime amministrative, poi parecchi problemi che avrebbero fatto ritirare alcuni artisti (Neffa e Stefano Bollani) e una seconda serata con Vanessa Incontrada con caviglia slogata e dunque appoggiata ad uno sgabello.

La pioggia ha causato diversi problemi e non tutti gli artisti hanno reagito bene. In controtendenza Roberto Vecchioni, che ha atteso sino alle tre di notte per poter cantare, senza lasciar trasparire alcun malumore. Tra coloro che vedremo ci sarà anche Raphael Gualazzi, reduce dal secondo posto all’Eurovision Song Contest e pronto all’avvio di un tour che lo porterà a girare l’Europa.

Di seguito, dopo il salto, l’elenco dei premiati. Per quelli che ancora pensano che l’Italia sia un “mercato importante” e che invece l’Europa non lo sia, fatevi due conti: in Italia il disco di platino si prende con 60 mila copie, in Francia  si prende con 100mila, in Germania con 200 mila, in Gran Bretagna con 300 mila. In Svezia con 40mila, ma la Svezia ha 9 milioni di abitanti, l’Italia 56milioni… Le cifre dei singoli ve le risparmiamo. Vi basti sapere che la Germania è  10 volte l’Italia, la Francia 8 volte, il Regno Unito 30 volte. Fate voi.

Continua a leggere

Le classifiche di vendita in Europa (15/6/2008)

I Campionati europei di calcio invadono anche la musica. Arrivano i singoli ufficiali della manifestazione nei vari paesi. In Svezia ci pensa il rapper Markoolio (ma c’è una seconda canzone anche al secondo posto), in Svizzera tocca a Baschi, artista che canta in un dialetto elvetico (e non si può dire che abbia portato bene ai suoi…). Sempre fra i singoli si registra il primo posto in Portogallo della bravissima statunitense Sara Bareilles (ogni tanto dagli States esce anche roba buona). Per la serie “segnatevi il titolo”, al primo posto in Finlandia c’è Ville Valo, frontman del gruppo metal degli Him che canta con la modella polacca Natalia Avelon la colonna sonora del film “Wilde Leben”. Pochissime novità fra gli album: tra queste il primo posto di “Secondo tempo”, l’album con Dvd di Ligabue. In Svizzera spunta il nuovo lavoro di Alanis Morissette. Ecco i primi posti, mentre qui trovate quelli della scorsa settimana. Continua a leggere