TRL Awards 2012: ecco tutti i vincitori

Si sono svolti a Firenze, in Piazza Michelangelo, i TRL Awards, la serata che assegna i riconoscimenti della musica giovanile, organizzata da MTV Italia e che ogni anno conclude il ciclo di trasmissioni di Total Request Live. A condurre la serata sono stati Valentina Correani,il volto di Hit List Italia e i Club Dogo. Da quest’anno fra le categorie votabili online ce n’era un’altra, quella della New Generation, che l’anno scorso era in un concorso a parte.

Dopo i Boombdabash, quest’anno, con esito molto più scontato vince il rapper milanese Emis Killa, il cui album “L’erba cattiva” sta andando benissimo al pari dei suoi tanti singoli, fra i quali “Il Peggiore”, di cui avevamo parlato qui.  Battuti in questa categoria Erica Mou, About Wayne, Lucya Russo e Power Francers. Ecco nel dettaglio tutti gli altri vincitori. Se qualcuno per caso si chiedesse ancora perchè in Italia passa sempre la stessa musica e perchè vincono sempre gli stessi, dia un’occhiata anche alle nominations

  • SUPERMAN AWARD: Marco Mengoni (battuti: David Guetta, Fabri Fibra, Jovanotti, Tiziano Ferro)
  • WONDER WOMAN AWARD: Laura Pausini (battute: Adele, Rihanna, Katy Perry, Lady Gaga)
  • BEST BAND:  Modà (battuti: Club Dogo, LMFAO, Negramaro, Red Hot Chili Peppers)
  • ITALIAN’S DO IT BETTER: Emma (battuti: Dolcenera, Giorgia, J AX, Marracash)
  • BEST VIDEO: Party Anthem -LMFAO (battuti: Without you – David Guetta ft Usher, Il più grande spettacolo dopo il big bang- Jovanotti, Last friday night-Katy Perry, Moves like Jagger- Maroon 5 ft Christina Aguilera)
  • BEST LOOK- Justin Bieber (sic!): (battuti: Avril Lavigne, Marco Mengoni, Lady Gaga, Nicki Minaj)
  • BEST FAN: Big bang  già vincitori degli MTV World Music Awards (battuti: Emma, Alessandra Amoroso, Avril Lavigne, One Direction)
  • BEST TORMENTONE: Ai se eu te pego – Michel Telò (battuti: Danza  Kuduro- Don Omar ft Lucenzo, Levels- Avicii, Give me everything- Pitbull ft Ne Yo, Save the world tonight – Swedish house Mafia)
  • BEST MTV SHOW: I soliti idioti (sic!): (battuti: Ginnaste- Vite parallele, Diario di una nerd superstar, Jersey Shore, Plain Jane)

“The worst thing”, l’italo-americana Lucya Russo spopola nelle radio

Un’altra giovane italo-americana sbarca sul mercato nazionale. Avevamo parlato tempo fa di Veronica Aslinn, ora ecco Lucya Russo, all’anagrafe Lucia Teresa Russo. Nata nel Bronx 22 anni fa, a 12 si e’ trasferita nel paese dei genitori, Siano (Salerno). Tornata a New York a 19 anni per studiare e tentare la fortuna, un anno dopo e’ stata richiamata in patria dal padre, che nel frattempo aveva trovato una casa discografica disposta a credere in lei. E’la piccola Rossoaltramonto, che l’ha lanciata l’estate scorsa con “Wake me up“.

Adesso arriva il bel rock di “The worst thing“, firmato da lei per il testo e da Marco Palmosi per la musica, che sta girando abbastanza bene nelle radio e che anticipa l’Ep che dovrebbe uscire a Marzo, preceduto da un terzo singolo, probabilmente ancora in inglese. Sogna Sanremo e due anni fa ci provò anche, alle selezioni dei giovani, con un brano scritto da Giancarlo Bigazzi e Marco Falagiani, “Che delusione sei”. Il pezzo è decisamente interessante, l’artista anche.