“Italia (What a love)”, con Manu LJ si balla con lo stivale nel cuore

Un prodotto dance crossover tutto made in Italy. Non solo. Un prodotto che oltre a far ballare, esalta il nostro paese, con tutte le sue contraddizioni. E’ l’ultimo tormentone dance in arrivo nelle discoteche. Si chiama “Italia (What a love)”  e porta la firma di ManuLJ, uno dei volti nuovi della dance italiana, prodotto dalla Off Limits, la casa discografica di uno dei big del settore, Benny Benassi e che vede la partecipazione nella realizzazione di Whigfield, la danese ormai da tempo di stanza in Italia stella della dance anni ’90.

Ormai Manu Lj, all’anagrafe Manuela Fiorita,  è un nome già conosciuto in Europa. Lanciata dalla sua personale cover di Un’estate al mare di Giuni Russo, l’anno scorso ha lanciatoDance all night“., uscito in 14 paesi, compresi gli Usa. Il nuovo singolo è stato remixato dal nuovo talento italiano D-Bag, produttore dei power francers e dall’italianissimo duo Les Trashick. Prepariamoci a ballarlo nelle discoteche

Giusy Ferreri, “Remedios” e le grandi cover

Potrà piacere o meno, ma X Factor ed il successo incredibile di Giusy Ferreri, degli Aram Quartet e di tutti i protagonisti ha rilanciato una vecchia moda sempre verde, sia in Italia che all’estero, quella delle cover, ovvero dei rifacimenti – in chiave originale o riarrangiata – di grandi successi altrui.

La cover di “Remedios” di Giusy Ferreri, copia praticamente conforme all’originale, ha riportato in auge la mitica Gabriella Ferri. Soltanto qualche mese prima il perugino Dj Brizi ne aveva fatto con Selma Hernandez un remix sull’onda del successo nel film “Saturno Contro“.

Lo stesso dicasi per “Per Elisa” di Alice, scritta dalla stessa cantante ligure, da Battiato e Giusto Pio. La gente se n’era quasi dimenticata, eppure nel 1981, il brano vinse Sanremo. Gli Aram Quartet ci hanno resituito alla memoria uno dei brani più belli della musica italiana.

Continua a leggere