“Ora ieri domani”, il nuovo di Nevio Passaro. Ecco i cantanti italiani d’Europa..

A 31 anni Nevio Passaro è uno degli artisti più amati di Germania.  Nonostante i riscontri medi a livello discografico, è sempre fra i più richiesti nei programmi live.  Motivo? E’italiano e canta nella nostra lingua. Cosa che in un paese fra i più cosmopoliti d’Europa, ma anche fra quelli con la più alta densità di nostri connazionali, è sicuramente un valore aggiunto. Lanciato nel 2005 dal talent show “Deutschland sucht den Superstar” (German Idol), il programma fucina di talenti della tv tedesca, il giovane di origine campana si è giù tolto parecchie soddisfazioni.

Come quella di duettare con un’altra “paisà”, l’italo-australiana Gabriella Cilmi, nota da noi per il singolo “Sweet about me”. La loro “Non ti aspettavo” era inclusa nel secondo album di Nevio, dal titolo “Due”, mentre ora è uscito “Berlino”, anticipato dal singolo “Ora ieri domani“, che sopra trovate nella esibizione in diretta al Fernsehengarten, il maggior programma del mattino della Zdf, seconda rete tedesca.

GERMANIA “AZZURRA” – Il programma, peraltro, fra un artista schlager e l’altro, ospita spesso cantanti di origine italiana sbocciati in Germania. Come Giovanni Zarrella, ex calciatore della Primavera della Roma passato da un altro talent show,  “Popstar”, col gruppo dei Bro’Sis, prima di cimentarsi in una carriera solista alternata a quella di presentatore. La sua “Wundervoll” è una zuccherosissima ma gradevolissima canzone d’amore.

E’italiano anche il fenomeno musicale tedesco del momento: Pietro Lombardi, non ancora ventenne, anche lui ex calciatore, ha appena vinto l’edizione 2011 del citato talent show e sbancato i negozi del mondo germanofono con Call my name” (scritta da Dieter Bohlen  dei Modern Talking, un disco di platino e due d’oro) e l’album “Jackpot”. Sempre in Germania hanno buon riscontro i Marquess, band che canta in spagnolo ritmi latini ma è capitanata dall’italiano Sasha Pierro: “Chapoteo” è l’ultimo successo ma la loro hit è “Vayamos companeros” del 2007.

Continua a leggere

Una canzone per l’estate 2009: “Arriba” dei Marquess

Puntuali come le tasse, riecco i Marquess, questo quartetto di Hannover, capitanato dall’italiano Sasha Pierro, che ha portato in Germania i suoni latini. Tutte le estati, da quatto anni a questa parte ci regalano un album pieno di canzoncine estive scacciapensieri, molto gradevoli all’ascolto. Ideali colonne sonore per le nostre estati in spiaggia. “Compañia del sol“, non fa eccezione (qui l’altro nostro post).

La canzone che abbiamo estratto è “Arriba“, secondo singolo del lavoro, a dire il vero un pò meno dirompente degli altri, ma sempre molto bello. Nello stesso lavoro, troviamo poi il primo singolo “Lucìa“, nel quale all’inizio c’è un chiarissimo e per niente nascosto campionamento di un pezzo mitico del pop latino, vale a dire La Colegiala“, lanciato nel 1982 nel mondo dai colombiani Rodolfo Y su tipica e rilanciato due anni dopo da Luis Romano Peris Belmonte, in arte Gary Low.

 

Eurofestival 2009: Monaco vuole tornare in gara, l’Ungheria ci sarà

eurovision_song_contest_2009_logo1La notizia è stata battuta dal sito dell’Eurovisione: il Principato di Monaco starebbe per tonare in gara. La tv monegasca è assente dall’edizione 2007 dopo che nel 2006 fece una figuraccia con la stonatissima esibizione di Severine Ferrer e la sua “Coco Dance” (ultima in semifinale).

In protesta contro il regolamento, si era chiamato fuori ma adesso, convinto dal rientro delle giurie nella serata finale, che faranno da calmiere al voto del pubblico e dalle semifinali a sorteggio, avrebbe manifestato l’intenzione di tornare.

Chi invece ha annunciato la sua partecipazione è l’Ungheria, che dunque nonostante la crisi economica, non rinuncia alla rassegna. A questo punto, con Georgia ed Austria fuori gioco, mancano solo le conferme di Armenia, San Marino e Montenegro.

GRANDI NOMI IN SVEZIA – Intanto, sono scattate in Svezia le selezioni nel tradizionale Melodifestivalen. Tra i partecipanti troviamo – per la serie “chi non muote si rivede” – nientemeno che Emilia, la cantante che nel 1997 si fece conoscere nel mondo con il brano “Big Big world” e poi il rapper Markoolio, campione di vendite nel suo paese al pari di Mans Zelmerlow, eletto nel 2006 anche “uomo più sexy di Svezia”. Ci sono anche gli Alcazar, quelli di “Crying at the discotheque“.

CHI RITENTA – Nelle selezioni maltesi in gara Chiara, che partecipò all’Eurofestival nel 1998 (seconda) e nel 2005 (terza) ma soprattutto il tenore Ludwig Galea, che nel 2004 gareggiò con la fidanzata Julie Zahra, arrivando dodicesimo. In gara anche la big maltese Claudia Faniello. La Svizzera selezionerà internamente l’arrtista. Fra i cantanti che hanno spedito brani circola il nome dei tedeschi Marquess.

Eurofestival 2009: Estonia, Lituania e Georgia potrebbero boicottare la Russia. Il punto sugli altri paesi.

Venti di guerra sull’Eurofestival 2009. Che si farà regolarmente dal 12 al 16 maggio prossimi a Mosca, in Russia, ma che rischia di perdere alcune sue rappresentanti per motivi inerenti al conflitto che sta coinvolgendo le truppe di Putin e le regioni separatiste della Georgia, Ossezia ed Abkhazia.

Infatti, se è prevedibile che la Georgia stia pensando ad un pit stop, sia perchè ha altri problemi dei quali occuparsi, sia perchè il caso ha voluto che l’anno prossimo il Festival si svolga nella “nemica” Russia (e dunque ritengono sarebbe sconveniente mandare un rappresentante), Estonia e Lituania stanno clamorosamente meditando un boicottaggio “se Mosca non fermerà l’abuso di potere e continuerà a violare le leggi internazionali” e perchè la Russia “potrebbe usare il festival per fare propaganda politica“.

Insomma, potrebbe verificarsi quello che non è accaduto contro la Cina alle Olimpiadi. Viene da pensare se sia la mossa più giusta, visto che la musica – come lo sport – è un mezzo per unire i popoli e non per dividerli e visto che quest’anno, in piena guerriglia per l’indipendenza del Kosovo, l’Albania è andata regolarmente in Serbia (strappando anche applausi per la 16enne cantante Olta Boka).

Continua a leggere

“La vida es limonada”, il nuovo singolo dei Marquess

Se c’è un gruppo per la quale musica è sinonimo di allegria, sono proprio i Marquess. Dei quali avevamo parlato un pò di tempo fa e che ora riportiamo alla ribalta perchè è appena uscito il nuovo singolo “La vida es limonada”, che accompagna il programma “Germany next top model 2008“.

Gruppo davvero europeo, questo, visto che loro sono tedeschi. Tutti meno uno, il leader e cantante Sasha Pierro, chiaramente italiano. Si sono dati un nome inglese e cantano in spagnolo. Più europei di così… Canzone carina, molto estiva, da ballare, inclusa nell’album “Yo”, meno bella però delle precedenti, che trovate cliccando sul link in alto.

Suoni d’Europa: Germania, Austria, Svizzera, Liechtenstein

Quuatro paesi insieme per la seconda puntata del nostro viaggio al centro della musica perchè Germania, Austria e Svizzera viaggiano di pari passo, sia a livello di classifica che in generale di lingua (anche se in Svizzera quelle ufficiali sono quattro). Il piccolo Liechtenstein propone poche cose ma interessanti. Pronti? Via con la copertina. Per i video, cliccate sui titoli.

I veri protagonisti della musica tedesca sono loro. Si chiamano Ich+Ich, un progetto musicale fra il pop e la dance che sta spopolando da quelle parti. Prima con il singolo “Vom selben stern”, cui abbiamo dedicato la copertina, poi con “So soll es bleiben“.

Inglese, spagnolo e tedesco, le lingue della musica made in Germany e se all’Eurofestival le No Angels sono arrivate ultime con “Disappear“, i suoni più pop vedono come protagonista l’afro-teutonico Mark Medlock, che dopo il successo di “Now or never” ora è protagonista con “Summer love“.

Continua a leggere

Una canzone per l’estate- “La histeria” dei Marquess

L’ossessione della canzone per l’estate, della canzone da cantare sotto l’ombrellone non ci abbandona mai. E allora, visto che è impossibile sottrarsi al rito, periodicamente ve ne offrirò un campionario. La prima arriva dalla Germania, anche se c’è dentro un pò d’Italia ed i suoni e la lingua sono quelli della Spagna.

Si chiamano Marquess ed il loro leader è il “paisà” Sacha Pierro. Vengono da Hannover e nel loro paese sono famosissimi perchè cantano in spagnolo canzoni tutte da ballare. Quest’anno hanno sfiorato la partecipazione all’Eurofestival per il loro paese, arrivando secondi alle selezioni  nazionali (visto che chi ha difeso i colori tedeschi, le No Angels, è arrivato ultimo forse hanno sbagliato a scegliere…) ma “la Histeria” (che all’inizio sembra un pò azzurro è già un successo di quelli che lo balli sulla spiaggia e non puoi stare fermo.

In alto, ve la faccio ascoltare. Però va detto che loro hanno all’attivo già diversi brani di successo, quasi tutti finiti ai primi posti della hit parade dei singoli teutonica. I link ve li metto qui sotto. Vi dico che per loro ho un debole.

You and not Tokyo (in inglese)

El Temperamento

Vayamos Companeros (a tratti somiglia a “La Colegiala” di Rodolfo Y su Tipica…)

Mi sentido