In ricordo di Stefano Rosso, “L’italiano” atipico

Se n’è andato a soli 59 anni, in sordina, come l’ultima parte della sua carriera. Stefano Rossi, in arte Stefano Rosso, è scomparso lunedì sera a Roma. I più giovani non se lo ricordano, ma è stato uno dei cantautori più acuti del panorama italiano degli anni ’70 ed ’80.

Schierato politicamente – non a caso cambiò il suo cognome – ha combattuto battaglie sociali con la musica (non tutte condivisibili) ma ha denunciato con la stessa equità nei confronti di ogni colore politico, i mali della nostra società.

Lanciato dalla mitica “Una storia disonesta” (cliccate sul titolo), resa celebre dal ritornello “Che bello, due amici, una chitarra uno spinello“, rivoluzionario per il 1977, nel 1980 andò persino a Sanremo con il brano “L’italiano” (che trovate in alto). E Mia Martini incise la sua canzone “Preghiera” (qui il testo).

Fu rivoluzionario anche nella vita. Lasciò la musica per arruolarsi nella legione straniera e solo di recente era tornato a suonare live e fare dischi. L’ultimo è uscito da poco, si chiama “Piccolo mondo antico”. Sul suo myspace, tanti i messaggi di ricordo.

Intanto, Giordano Sangiorgi, organizzatore del Meeting delle Etichette Indipendenti ha annunciato che nel corso della prossima manifestazione, sarà assegnato un premio alla memoria di Rosso ad un giovane artista emergente.

Il Giffoni Music Concept va ai 7 Chords

A margine del Giffoni Film Festival, il festival del Cinema per ragazzi si è svolto il Giffoni Music Concept, la manifestazione per nuovi cantanti e band emergenti. Ne avevamo già parlato. Bene, è arrivato il risultato finale, che ha premiato i 7 Chords con il brano “Mani Legate”, giucati i migliori sia dal pubblico del web che da una giuria di esperti.

La band siracusana capitanata da Ambra Parentignoti, ha vinto tutti i premi previsti, vale a dire la stampa di 1000 cd promozionali del brano e la possibilità, insieme agli altri quattro finalisti (Fargas , Luna, Molla & Dj Amber, Marco Saltatempo) di esibirsi alla prossima edizione del Meeting delle Etichette Indipendenti; il riconoscimento della critica assegnato dal mensile What’s Up e il Downlovers Awards, assegnato al brano più scaricato sul portale www.downlovers.it .

Da domani al 26 luglio il Giffoni Music Concept

Scatta domani a Giffoni Valle Piana, in provincia di Salerno – e si protrarrà sino al 26 luglio –  il Giffoni Music Concept, il concorso riservato ai giovani cantanti emergenti che anticipa il noto festival del cinema per ragazzi. Sarà una occasione per conoscere i nuovi talenti della musica italiana ma anche per assistere ad un evento collaterale il “Pop wow“, che permetterà ogni pomeriggio l’incontro fra i giovani ed i protagonisti della musica giovane.

A condurre le serate sarà la popolare veejay Mariolina Simone. Il cast prevede giovedì 18 gli Zero Assoluto, sabato 20 Fabri Fibra, domenica 21 Caparezza, martedì 23 i Finley e Syria, giovedì 25 gli Atherhours e venerdì 26 per il gran finale Max Gazzè e  la rivelazione sanremese Tricarico.

Per quanto riguarda i brani finalisti al concorso, tutti scaricabili sul sito downlovers, si contendono la vittoria Fargas con “Oro bianco”, Luna con “Non so niente, ma”, Molla & Dj Amber con “Fragili”, Marco Saltatempo con “Dipende dalle situazioni” e 7 Chords con “Mani legate”.

Continua a leggere