“Maledetta me”, il dolce esordio di Amara

Sembra quasi incredibile che quel gran calderone musicale chiamato MTV sforni progetti che si staccano dalla musica del mainstream, eppure, l’abbiamo detto più volte, MTV New Generation è forse la migliore intuizione che la branca italiana della multinazionale abbia avuto. E’una vetrina straordinaria di talenti, abbiamo pescato più volte da lì dentro e lo facciamo di nuovo.

In questi giorni sta girando “Maledetta me”, singolo d’esordio di Amara (si tratta in realtà di Erika Mineo, ex partecipante di Amici che ora “riesordisce” in questa nuova veste), cantautrice e artista di strada toscana dal sound molto raffinato, che dopo aver tentato tre volte, senza successo l’ingresso a Sanremo passando da Sanremo Lab e aver preso parte ad un programma di Radio Italia, adesso sta lavorando al primo album.In mezzo, ci sono una borsa di studio al Cet, la collaborazione con Giuseppe Anastasi, ex allievo ora docente nonchè ex compagno e sempre autore dei maggiori successi di Arisa.

E anche una partecipazione al Premio Lunezia, ospite nella serata conclusiva, insieme ad artisti come VendittiPatty PravoSubsonicaNomadiArisa. Il primo album, che uscirà per Isola degli Artisti, sarà pronto ad ottobre, mentre il 21 settembre uscirà il secondo singolo “Giorni”. . 

“Issima”, l’estate elettropop dei Power Francers (e intanto “Mamma”..)

A loro modo, stanno diventando un piccolo fenomeno. I Powerfrancers sono tre ragazzi di Guardiagrele, provincia di Chieti e si chiamano  Davide Di Martino (aka Pacchiani), Antonio Pelusio (Goldentrash) e Caterina Di Sciascio (Katerfrancers). Di loro avevamo già parlato in occasione di “Pompo nelle casse”, la canzone che li ha fatti conoscere nel mondo delle discoteche, ma soprattutto, in occasione di “Mamma“, il singolo arrivato in finale a Sanremosocial che anche grazie alla tv si avvia a diventare uno dei probabili tormentoni estivi.

La canzone infatti è stata scelta come sigla del programma di Italia 1 “Mammoni” e questa è una nuova piccola soddisfazione per il trio, che nel luglio 2011 aveva anche fatto l’opening act al concerto di Ligabue “Campovolo 2.0”, ricevendo poi in cambio oltre 5 milioni di visualizzazioni del loro brano “Pompo nelle casse”.  E prima ancora, “Lei che lo vuole”, della sola Katerfrancers, era finito anche su MTV New Generations (dove poi sono finiti tutti insieme asempre con “Mamma”, arrivando in finale). Adesso tornano, con una nuova produzione estiva.

Si chiama “Issima” e vede in voce soprattutto Caterina Di Sciascio: un elettrodance popa tutto rimo che fa da preludio al loro album che dovrebbe uscire nei prossimi mesi: come infatti  affermano  gli stessi Power Francers  sulla loro pagina ufficiale di Twitter “Stanno cercando di procreare il primo figlio in tre”. Ma continuano nel frattempo a girare l’Italia in lungo e in largo portando live la loro musica.

“Che fine faremo” e “Ritrovare il gol”, il calcio metafora della musica con Mezzala

L’ironia non gli manca. Visto che si fa chiamare Mezzala. Che è pur sempre meglio che la vita da Mediano che cantava il Liga ma è sempre uno che lo spunto deve andarselo a cercare. E poi la mezzala è un ruolo strano, nel calcio di oggi. Calcio e musica si fondono insieme in Michele Bitossi, appunto in arte Mezzala, cantautore torinese ma genovese di adozione, che definisce sè stesso “Stanco dei tatticismi esasperati che uccidono le giocate estemporanee e l’estro imprevedibile dei fantasisti“. Applicate il concetto alla musica e il gioco è fatto.

Ironia come marchio di fabbrica. Visto anche che il suo album d’esordio si intitola: “Il problema di girarsi”, scelto attingendo (non a caso) dal calderone di locuzioni coniate dal mitico Bruno Pizzul, storico telecronista delle partite della Nazionale di Calcio in Rai ed emblema di un calcio ormai morto e più genuino di quello attuale. Un pò come la musica.

E’ uscito in questi giorni “Che fine faremo”, l’elettropop che rappresenta il secondo singolo, in rotazione su MTV New Generation, l’iniziativa dell’emittente per far conoscere nuovi talenti. Ma il primo singolo, “Ritrovare il gol” è ancora più bello. E oltretutto, con grandissimo senso dell humour, il citato Bruno Pizzul partecipa in un cameo introduttivo annunciando il brano e inserendosi in alcuni altri momenti. “Che fine faremo” è accompagnato anche da un Ep scaricabile in free download andando a questo link.

MTV New Generation 2011: vincono i BoomDaBash

Conclusi col solito bagno di folla gli MTV Days 2011 celebrati in piazza Castello a Torino. Durante la rassegna si sono esibiti anche gli otto artisti e gruppi finalisti del concorso MTV New Generation: quattro per sera come passerella per le scelte del mondo della rete e una giuria di esperti a valutarli per designare il vincitore, che poi ha aperto la serata finale del 2 Luglio. La vittoria è andata al gruppo hip hop salentino dei Boomdabash ed al loro brano “Murder”.

La band è stata incoronata da una giuria tecnica composta dai cantautori Alex Britti e Niccolo’ Fabi e da un gruppo di giornalisti e discografici tra cui Alessandra Roncato (XL – La Repubblica), Daniele Salomone (Onstage Magazine), Emanuela Colli (Warner Music), Gabriele Minelli (EMI Music Italy), Dario Giovannini(Carosello Records), Pietro Camonchia (Metatron), Gino Latino (G.R.P.) e Daniela Bozza (MTV Italia). Gli otto finalisti ed i loro brani li trovate qui.

MTV New Generation, da oggi in otto a caccia della vittoria. L’annuncio il 2 Luglio agli MTV Days 2011

Una bella iniziativa di MTV arriva all’atto conclusivo: è MTV New Generation, il concorso web che vuole premiare il miglior artista emergente italiano (che sia indiependente o meno, abbia un contratto discografico oppure no). Ma soprattutto, un concorso che ha dato la possibilità a tanti nuovi artisti di farsi conoscere attraverso gli schermi della branca italiana della maggior tv musicale e attraverso il web.

Gli otto artisti giudicati migliori dai navigatori sono giunti all’ultimo atto. Le loro esibizioni saranno infatti saranno infatti gli opening act dei concerti nelle prime due serate degli MTV Days di Torino,  stasera e domani, condividendo il palco con i più grandi artisti del panorama musicale italiano ed internazionale. Una giuria di qualità, in rappresentanza di professionalità diverse del mondo musicale, valuterà le performance live degli otto artisti e decreterà il vincitore assoluto del concorso, che avrà l’occasione di esibirsi anche il 2 luglio durante il concerto finale degli MTV Days. Fra gli otto finalisti solo due sono sotto contratto con grandi etichette, Erica Mou (Sugar) e i Loren (Emi). Qui sotto, i finalisti e il link ai loro video.