La nostra Buona Pasqua con “Ein Biβchen Frieden” di Nicole (1982)

Oggi è il giorno di Pasqua e come tradizione, questo blog decide di viverlo in musica. Abbiamo scelto una delle canzoni di pace più belle e di successo della storia discografica, quella “Ein Biβchen Frieden“con cui la tedesca Nicole regalò nel 1982 la prima storica vittoria eurovisiva alla Germania. Un brano inciso in 10 lingue diverse che ha superato i 3 milioni di copie vendute nel mondo.

Come sempre il nostro augurio è che possiate vivere questo giorno nel modo migliore. Se siete credenti, assaporando in pieno la forza dirompente del messaggio della resurrezione di Cristo che salva il mondo e dà nuovo slancio se invece non credete, che questo sia comunque un giorno da vivere staccando la spina, al fianco delle persone cui più volete bene. Buona Pasqua da Dove c’è Musica.

Pubblicità

La nostra Buona Pasqua con “Hallelujah” di Milk & Honey & Gali Atari (1979)

Oggi è il giorno della Pasqua di Resurrezione e il nostro blog, come sempre accade durante le festività sceglie di celebrarle in musica. La nostra scelta è ricaduta quest’anno su un bellissimo brano di pace, ovvero “Hallelujah” degli israeliani Gali Atari & Milk Honey, brano vincitore dell’edizione 1979 ospitata in casa, a Gerusalemme. Li vediamo però in una esibizione durante l’interval act dell’edizione 1980, svoltasi a L’Aia, in Olanda, dopo la rinuncia proprio di Israele. La canzone è in ebraico, qui c’è il testo in lingua inglese.

Come sempre il nostro augurio è che possiate vivere questo giorno nel modo migliore. Se siete credenti, assaporando in pieno la forza dirompente del messaggio della resurrezione capace di guidarci e darci forza ogni giorno, se invece non credete, che questo sia comunque un giorno da vivere staccando la spina, al fianco delle persone cui più volete bene. Per tutti, che sia un giorno nel quale i cattivi pensieri ed i problemi vengano messi in un angolo. Buona Pasqua da Dove c’è Musica.

“Tutta colpa di Giuda”, il nuovo di Cecco Signa accompagna un film

TERREMOTO IN ABRUZZO: IL NUMERO VERDE DELLA PROTEZIONE CIVILE E’ 48580 PER DONARE 1 EURO VIA SMS e 2 EURO DA RETE FISSA

Abbiamo aspettato a lungo che dalla rete spuntasse (con gravissimo ritardo) il video, ma adesso che l’abbiamo pescato ve lo proponiamo. “Tutta colpa di giuda” è l’inedito dell’album “Colpa di Giuda” del cantautore e dj modenese Cecco Signa.

In realtà l’album è una riedizione di “Togamagoga“, uscito nel 2007, che conteneva il pezzo “La libertà”, portato al Festivalbar, ma il motivo per cui vi proponiamo il motivo è molto nobile ed in questi giorni tristi fa bene parlarne.

Tutta colpa di Giuda” (fra l’altro: ascoltate bene il testo!) è la colonna sonora dell’omonimo film di Davide Ferrario, co autore del testo, interamente girato all’interno del carcere Le Vallette di Torino con attori realmente detenuti.

Il film  annovera tra gli altri Luciana Littizzetto, Kasia Smutniak, Fabio Troiano, Gianluca Gobbi. Pasqua è appena passata, ma il film, che parla di una surreale Passione di Cristo da mettere in scena, ci fa sentire ancora in tema. Ed è molto divertente.