Oscar della musica in Germania e Svizzera: la regina è Stephanie Heinzmann

Assegnati i premi della musica in Germania ed in Svizzera e la cosa che maggiormente colpisce è come siano molto più europeo-centrici rispetto ai rispettivi premi in Francia e Inghilterra. La regina è indubbiamente Stephanie Heinzmann, che noi abbiamo proposto in questo blog: la 20enne svizzera trionfa anche oltreconfine. In alto, “My men is a mean man“, della giovane elvetica, qui “Like a bullet”, sempre sua.

Notazione generale. Agli ECHO, i premi tedeschi, non esiste una vera e propria categoria riservata agli artisti tedeschi. Abbiamo tradotto la voce “nazionale” con “di lingua tedesca” visto che riunisce anche artisti austriaci e svizzeri.

E del resto quest’anno hanno vinto una svizzera, appunto la Heinzmann ed un polacco naturalizzato, Thomas Godoj. Non abbiamo notizie degli Amadeus 2009, gli Oscar austriaci. Se ne avete, segnalatecele.

Swiss Music Awards

Miglior canzone svizzera: “My man is a mean man” – Stephanie Heinzmann
Miglior canzone internazionale: “This is the life”- Amy Mc Donald
Miglior album svizzero pop rock: “Haubi songs”- Zuri West
Miglior album pop-rock internazionale: “This is the life”- Amy Mc Donald
Miglior album urban svizzero: 01866- Bligg
Miglior esordiente svizzero: Stephanie Heinzmann
Miglior esordiente internazionale: Leona Lewis
Miglior album dance svizzero: “Stop”- Dj Antoine
Miglior evento live nazionale: Zuri West

ECHO (German Music Awards)

Miglior artista di lingua tedesca uomo: Udo Lindenberg
Miglior artista di lingua tedesca donna: Stephanie Heinzmann
Miglior artista internazionale uomo: Paul Potts
Miglior artista internazionale donna: Amy Wynehouse
Miglior gruppo di lingua tedesca: Ich + Ich
Miglior gruppo internazionale: Coldplay
Singolo dell’anno: “All summer long” – Kid Rock
Album dell’anno: “Back to black” – Amy Wynehouse
Miglior esordiente di lingua tedesca: Thomas Godoj
Miglior esordiente internazionale : Amy Mc Donald
Premio onorario: Scorpions

Le classifiche di vendita in Europa (21/9/2008)

Ci sono dei padroni assoluti nella classifica di vendita in Europa in questa settimana: sono i Metallica. La band heavy metal americana è praticamente in vetta dovunque con l’album fresco di uscita “Death magnetic”: persino la Francia, tradizionalmente restìa a prodotti in lingua inglese e il Portogallo, dove da tempo dominava il fado di Mariza, hanno ceduto il passo.

La classifica dei singoli invece, vede ancora avanti Katy Perry, il cui brano si sta infilando nelle orecchie nè più ne meno di come ha fatto quello di Giusy Ferreri a casa nostra: anche qui sembra difficile prevedere una caduta in tempi brevi. Ecco i numeri uno in dettaglio. Sotto, “The day that never comes” dall’album dei Metallica.

AUSTRIA:
Singoli: I kissed a girl-Katy Perry
Album: King of pop Austrian Limited Edition-Micheal Jackson
BELGIO:
Singoli: I kissed a girl- Katy Perry
Album: Death Magnetic-Metallica
DANIMARCA:
Download: I kissed a girl- Katy Perry
Album: Death Magnetic-Metallica
FINLANDIA:
Singoli: Livin’ in a world without you – The Rasmus
Album: Death Magnetic-Metallica
FRANCIA:
Singoli: Beggin – Madcon
Album: Death Magnetic-Metallica
GERMANIA:
Singoli: I kissed a girl-Katy Perry
Album: Once chance – Paul Potts
GRAN BRETAGNA:
Singoli: Sex on fire – Kings of Leon
Album: Death Magnetic-Metallica
IRLANDA:
Singoli: Sex on fire – Kings of Leon
Album: Death Magnetic-Metallica
ITALIA:
Download: Non ti scordar mai di me – Giusy Ferreri
Album: Non ti scordar mai di me – Giusy Ferreri
NORVEGIA:
Singoli: I kissed a girl- Katy Perry
Album: Death Magnetic-Metallica
OLANDA:
Singoli: Stop de Tijd – Marco Borsato
Album: Death Magnetic- Metallica
PORTOGALLO:
Singoli: The story – Brandi Carlile
Album: Death Magnetic-Metallica
REPUBBLICA CECA:
Airplay:Moj Boze-Katia Knetchova
Album: Death Magnetic- Metallica
SPAGNA:
Airplay: Give it to me – Madonna
Album: A la cinco en el Astoria – La Oreja de Van Gogh
SVEZIA:
Singoli: I kissed a girl- Katy Perry
Album: Death Magnetic-Metallica
SVIZZERA:
Singoli: I kissed a girl- Katy Perry
Album: The Rimini flashdown- Patent Ochsner

Suoni d’Europa: cose nuove da Gran Bretagna ed Irlanda

Cosa si può proporre che ancora non si conosce da Gran Bretagna ed Irlanda, paesi dai quali siamo continuamente inondati musicalmente? Qualcosa c’è….Seguitemi (e cliccate sui titoli).

Quello che vedete nel video si chiama Andy Abraham, ha 42 anni ed è un ex spazzino reso famoso dalla versione inglese di X -factor, cui ha pertecipato nel 2006. Quest’anno ha rappresentato il Regno Unito all’Eurofestival con questo bel brano r’n’b dal sound un pò anni’70, dal titolo Even If. proprio sul palco della manifestazione, gli inglesi hanno spesso portato belle novità. Come l’ex dj Daz Sampson che nel 2006 portò la bella Teenage life. Lo stesso anno, fu lanciato da “The woah song“, che campiona  “Tarzan boy” del nordirlandese Baltimora. Molto meno belle le festivaliere “Flying the flag” degli Scooch (ultimi nel 2007) e “Tocuh my fire” di Javine (2005).

Gli altri britannici non vanno male. Su questo blog avevamo già segnalato le scozzesi Sandy Thom con “Saturday night” e Amy Mc Donald, della quale va benissimo in tutta Europa “This is the life“. Ma c’è da segnalare anche il dj Calvin Harris, che ha spopolato con “The girls“, nella quale ripete ossessivamente il proprio gradimento per qualsivoglia tipologia di donna, Darius Danesh, anche lui reduce da X-Factor, con “Girl in the moon” , il giovane di nonni italiani Paolo Nutini, lanciato dal tormentone “New shoes” e naturalmente KT Tunstall (qui “Saving my face“). Dalle Isole Shetlands ecco invece Astrid Williamson (“I am the boy for you“).

Sul fronte Inghilterra, i suoni alternativi vanno alla grande. Il più alternativo di tutti – perchè è un tenore – è Paul Potts, vincitore di “Britain got’s talent”. L’album “One chance” è stato a lungo in testa ed ora va forte in Germania. Sentitelo cantare “Nessun dorma”. “Who’d of known” è il nuovo singolo di Lily Allen, disponibile su Myspace, mentre la sua amichetta del cuore Kate Nash, spopola con la sua zuppa di zucca (“Pumpkin soup”).

Senza dimenticare Adele Adkins (le bellissime “Chasing pavements” e “Hometown glory“). Chi ama invece i gruppi innovativi, apprezzerà i da noi già citati Ting Tings (qui c’è la nuova “Shut up and let me go”), i Last Shadow Puppets (“The age of understatement“) o The Kooks (“Shine on”).

Galles ed Irlanda del Nord. Su tutti ovviamente, la voce soul di Duffy con la nuova “Warwick avenue“, ma è assolutamente da apprezzare anche Donna Lewis con “Shout”. Ma il Galles è terra di lingua gaelica. Ascoltatevi le canzoni di Alun Tan Lan sul suo myspace. Interessanti le voce dei nordirlandesi Cara Dillon (“Craigie Hill”) e Foy Vance (“Homebird“). E’ nordirlandese anche Brian Kennedy, che nel 2006 rappresentò l’Eire all’Eurofestival con la dolcissima “Every song is a cry for love“.

Capitolo Irlanda. Cose così così dall’Eurofestival recente. Quest’anno c’erano i rutti del tacchino di pezza Dustin, noto pupazzo della tv dell’Eire. Terribile la sua “Irlande 12 points“. Apprezzabili invece, i suoni celtici del 2007 con i Dervish e la loro canzone di pace “They can’t stop the spring” (ma quanto è bella la voce di Cathy Jordan). Buone cose anche dall’ex Westlife Mickey Harte, qui ascoltiamo “We’ve got the world tonight” e Damien Dempsey (“Your pretty smile“).

Più pop invece, quello delle Ladyface, due dragqueen incredibilmente femminili: ascoltate “Finally”. In chiusura, vi proponiamo “Falling slowly”, che Glen Hansard canta con la popstar ceca Marketa Irglova: ha vinto l’Oscar 2008 come miglior canzone: era nel film “Once”. Ascoltate e sognate.

Le classifiche di vendita in Europa (17/8/2008)

La settimana ferragostana muove poco le classifiche di vendita confermando che questo è il periodo degli Abba, che sfruttano di rilesso il film sulle loro canzoni, confermandosi ai primi posti. Va benissimo la raccolta di cover del gruppo svedese cantata dagli attori del film “Mamma mia” (di cui è colonna sonora), va benissimo anche la ristampa di “Abba gold“. Tengono tutti gli altri, con la novità Sugarbabes nella Repubblica Ceca. Ecco i numeri uno.

AUSTRIA:
Singoli: All summer long – Kid Rock
Album: Mamma Mia – Colonna Sonora
BELGIO:
Singoli: This is the life – Amy Mc Donald
Album: Viva la vida or death & All his friends – Coldplay
DANIMARCA:
Downaload: Malene – Sjs Bjerre
Album: Mamma Mia – Colonna Sonora
FINLANDIA:
Singoli: Kesa EP – Apulanta
Album: Mamma Mia – Colonna Sonora
FRANCIA:
Singoli: Rayon de Soleil – William Baldè
Album: Viva la vida or death & All his friends – Coldplay
GERMANIA:
Singoli: All summer long – Kid Rock
Album: One Chance – Paul Potts
GRAN BRETAGNA:
Singoli: I kissed a girl – Katy Perry
Album: Abba Gold – Abba
ITALIA:
Download: Non ti scordar mai di me – Giusy Ferreri
Album: Non ti scordar mai di me – Giusy Ferreri
NORVEGIA:
Singoli: I’m yours – Jason Mraz
Album: Mamma Mia – Colonna Sonora
OLANDA:
Singoli: All summer long – Kid Rock
Album: Viva la vida or death & All his friends – Coldplay
PORTOGALLO:
Airplay: The story -Brandi Carlile
Album: Terra – Mariza
REPUBBLICA CECA:
Airplay: Denial – Sugarbabes
Album: Chlebicky – Ebenove Bratri
SPAGNA:
Singoli: Amor y lujo –  Monica Naranjo
Album: Agua – I ragazzi di Operacion Triunfo
SVEZIA:
Singoli: Raise the banner – The Poodles
Album: Vi var dar blixten hittade ner – Lars Winnerback
SVIZZERA:
Singoli: All night long – Kid Rock
Album: Mamma mia – Colonna Sonora

Ascoltiamo “Amor y lujo” della spagnola Monica Naranjo

Le classifiche di vendita in Europa (10/8/2008)

Il ciclone Abba si è oramai impossessato delle classifiche europee con un fenomeno di “micosi” musicale. Come succede infatti solo a pochi grandi artisti, gli svedesi – a 26 anni dal loro scioglimento! – complice il film che sta uscendo in tutta Europa, sono in testa con due dischi contemporaneamente.

Vale a dire sia con la colonna sonora, cantata dal cast del film, sia con la rieditazione della raccolta “Abba Gold” che uscì nel 1992, a dieci anni dal loro silenzio. Per il resto, tengono ancora Kid Rock – grande protagonista nei singoli – i Coldplay e Giusy Ferreri. Ecco nel dettaglio tutti i numeri uno.

Continua a leggere