Saremo al C’entro 2013: ecco i 5 qualificati della sezione Cover Live

LocandinaNuovo appuntamento con le selezioni di  Saremo al C’entro, la manifestazione musicale per giovani talenti curata dal C’entro Giovanile della Parrocchia di San Bartolomeo di Ponte San Giovanni a Perugia in collaborazione con l’ufficio per la pastorale giovanile dell‘Arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve. Un evento giunto alla tredicesima edizione ed organizzato quasi esclusivamente con i contributi volontari della gente, ma non per questo meno professionale. Venire allo scoperto, è il filo conduttore dell’edizione 2013, ovvero “Giù la maschera”: “In un mondo in cui conta più l’apparire che l’essere – dicono – e nel quale troviamo difficoltà ad esprimere la nostra vera personalità, la musica è la voce per svelare i nostri veri sentimenti, sogni e speranze, senza maschere”.

Dopo la categoria Interpreti (qui l’elenco dei qualificati) ieri sera è stata la volta della categoria Cover Live, ovvero di coloro che si sono esibiti dal vivo. Pochi ma buoni gli artisti in gara, che chi non è potuto ascoltare dal vivo al B -Dumpa Pub di Ponte San Giovanni ha potuto seguire in diretta Radio e  in streaming su Umbria Radio, l’emittente diocesana segue in diretta non solo le tre serate di finale ma anche le selezioni. A qualificarsi per le serate  del 14-15 e 16 giugno, che si terranno  al Parco Bellini di Ponte San Giovanni sono stati i gruppo TerzElementari, Veronicose,  Four for Six,  Blast The Femos e The Canter. A giudicarli Francesco Locatelli, voce di Umbria Radio e i musicisti Pino Polistina e  Roberto Fortini.

Appuntamento ora al 4 e 5 maggio, sempre al B Dumpa Pub per i Cantautori.Come sempre, la manifestazione è anche multimediale:  sono attivi  tutti i punti di riferimento per le informazioni aggiornate in tempo reale, ovvero il sito ufficiale   la pagina ufficiale facebook, il profilo ufficiale, l’account twitter e myspace. E la novità di  un canale youtube.  

PREMIO NAZIONALE “CANZONE INTELLIGENTE” – Da quest’anno abbinato al concorso ci sarà anche un Premio Nazionale che prende il nome dalla popolare canzone di Cochi e Renato, ideato da Saremo al C’entro, l’associazione Hope Music della omonima scuola di musica della Cei, dall’ufficio per la pastorale giovanile e dal servizio  per il progetto culturale dell’Arcidiocesi perugina. Non riguarderà le canzoni in concorso nel contest, ma gli autori di testi di età compresa fra i 18 ed i 40 anni le cui canzoni abbiano raggiunto le prime 100 posizioni nella hit parade italiana

PREMIO AIRPLAY – Umbria Radio, partner ufficiale dell’evento, oltre trasmettere selezioni e finali da quest’anno è  anche l’organizzatrice di un premio alla canzone più radiofonica fra quelle in concorso. Una commissione che è in corso di composizione e che vedrà allineati grandi artisti italiani ascolterà i brani e il migliore sarà trasmesso in radio durante e dopo il concorso.

Saremo al C’entro 2013: ecco i 16 qualificati della sezione Interpreti

Saremo al C'entroE’ ripartita con grande successo la nuova edizione di  Saremo al C’entro, la manifestazione musicale per giovani talenti curata dal C’entro Giovanile della Parrocchia di San Bartolomeo di Ponte San Giovanni a Perugia in collaborazione con l’ufficio per la pastorale giovanile dell‘Arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve. Un evento giunto alla tredicesima edizione ed organizzato quasi esclusivamente con i contributi volontari della gente, ma non per questo meno professionale. Venire allo scoperto, è il filo conduttore dell’edizione 2013, ovvero “Giù la maschera”: “In un mondo in cui conta più l’apparire che l’essere – dicono – e nel quale troviamo difficoltà ad esprimere la nostra vera personalità, la musica è la voce per svelare i nostri veri sentimenti, sogni e speranze, senza maschere”.

re le categorie in gara: Interpreti , Cover Live e Cantautori, che si contenderanno al B -Dumpa Pub di Ponte San Giovanni i posti nelle tre serate di finale in programma il 14-15 e 16 giugno al Parco Bellini di Ponte San Giovanni. Ieri si sono dati battaglia gli interpreti, che si sono esibiti su basi registrate. Ma per i finalisti, ci sarà la possibilità poi di esibirsi per la prima volta accompagnati da una orchestra, in particolare dall’Orchestra Musica sull’Acqua di Magione (PG), diretta da Lucio Canu, nata  nel 1993 nell’ambito della scuola media ad indirizzo musicale  “Mazzini” della città lacustre e presto diventata una delle migliori realtà musicali del comprensorio regionale umbro.

Per la categoria Interpreti hanno passato il turno e sono ammessi alla finale Elena Alunni Solestizi, Marco Andreucci, Alessio Bossi, Valeria Gasperini, Emanuele Gobbi, Riccardo Mariani, Marlene, Nadia Miccichè, Debora Monastra, Silvia O’Hara, Alessia Pennacchi, Ursula Rossano, Daniele Rossi,Erica Sposini, Stellanera, Yura.  A giudicarle la speaker Annalina Taddei, la cantante Cinzia Catalucci e l’insegnante di canto e cantante Cecilia Menghi.

Sono invece ancora aperte, fino al 15 aprile, le iscrizioni per la categoria Cantautori, che vedrà gli artisti sfidarsi il 5 e 6 maggio e le Cover Live, le cui qualificazioni andranno in scena il 20 aprile. Sempre attivi  tutti i punti di riferimento, ovvero il sito ufficiale   la pagina ufficiale facebook, il profilo ufficiale, l’account twitter e myspace. E da quest’anno c’è anche un canale youtube.  

PREMIO NAZIONALE “CANZONE INTELLIGENTE” – Da quest’anno abbinato al concorso ci sarà anche un Premio Nazionale che prende il nome dalla popolare canzone di Cochi e Renato, ideato da Saremo al C’entro, l’associazione Hope Music della omonima scuola di musica della Cei, dall’ufficio per la pastorale giovanile e dal servizio  per il progetto culturale dell’Arcidiocesi perugina. Non riguarderà le canzoni in concorso nel contest, ma gli autori di testi di età compresa fra i 18 ed i 40 anni le cui canzoni abbiano raggiunto le prime 100 posizioni nella hit parade italiana

PREMIO AIRPLAY – Partner dell’evento sarà come tradizione Umbria Radio, che trasmetterà selezioni e finali in diretta ed in streaming sul sito ufficiale con il commento di Francesco Locatelli. E da quest’anno sarà anche l’organizzatrice di un premio alla canzone più radiofonica fra quelle in concorso. Una commissione che è in corso di composizione e che vedrà allineati grandi artisti italiani ascolterà i brani e il migliore sarà trasmesso in radio durante e dopo il concorso.

Saremo al C’entro 2013: “Giù la maschera” e via alle iscrizioni

concorsomusicaleRiparte la macchina organizzativa di Saremo al C’entro, la manifestazione musicale per giovani talenti curata dal C’entro Giovanile della Parrocchia di San Bartolomeo di Ponte San Giovanni a Perugia in collaborazione con l’ufficio per la pastorale giovanile dell‘Arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve. Un evento giunto alla tredicesima edizione ed organizzato quasi esclusivamente con i contributi volontari della gente, ma non per questo meno professionale di tante altre per le quali arrivano soldi a fiumi: “Perchè parrocchiale non vuol dire dilettantismo ed assenza di professionalità“, sottolineano gli organizzatori. Oltretutto la rassegna non mostra segni di stanchezzi ed anzi cresce ancora, allargando ulteriormente il proprio orizzonte artistico con nuove iniziative.

Singolare come sempre la conferenza stampa, svoltasi questa mattina presso la sala  San Francesco del palazzo arcivescovile di Perugia e preceduta da un flashmob degli organizzatori (che trovate sotto). Venire allo scoperto, per l’appunto, è il filo conduttore dell’edizione 2013, ovvero “Giù la maschera”: “In un mondo in cui conta più l’apparire che l’essere – dicono – e nel quale troviamo difficoltà ad esprimere la nostra vera personalità, la musica è la voce per svelare i nostri veri sentimenti, sogni e speranze, senza maschere. Vogliamo dare la possibilità agli artisti che si iscriveranno di svelare la propria identità attraverso la musica, trasmettendo così la speranza in un futuro migliore, formato da una società più vera e soprattutto più credibile, nella quale è possibile essere sè stessi senza aver paura delle ripercussioni”.

Iscrizioni aperte da lunedì 14 gennaio, fino al 31 marzo. E come al solito le informazioni sono reperibili sul sito ufficiale   oppure scrivendo a info@saremoalcentro.it, oltre alla pagina ufficiale facebook e al profilo ufficiale, l’account twitter e myspace. E da quest’anno c’è anche un canale youtube. Tre le categorie in gara: Interpreti (di cover, su basi preregistratr, selezioni i 6-7 aprile), Cover Live (selezioni il 21-22 aprile) e Cantautori (selezioni 5-6 maggio), che si contenderanno al B -Dumpa Pub di Ponte San Giovanni i posti nelle tre serate di finale in programma il 14-15 e 16 giugno al Parco Bellini di Ponte San Giovanni. Il regolamento completo è scaricabile qui.

ORCHESTRA -Ma quest’anno le novità sono tantissime. La prima sarà la presenza di un’orchestra che accompagnerà tutti i finalisti della categoria Interpreti. si tratta dell’Orchestra Musica sull’Acqua di Magione (PG), diretta da Lucio Canu, nata  nel 1993 nell’ambito della scuola media ad indirizzo musicale  “Mazzini” della città lacustre e presto diventata una delle migliori realtà musicali del comprensorio regionale umbro. “Gli artisti finalisti – spiega la direttrice artistica Patrizia Mencarelli – avranno la possibilità di provare la loro canzone, che verrà riarrangiata per una partitura orchestrale,  una settimana prima della tre giorni di finale e anche il pomeriggio stesso dell’esibizione. Per noi e per i ragazzi che compongono l’orchestra (la quale per l’occasione verrà integrata con batteria, basso elettrico e chitarra elettrica, solitamente non presenti nelle nostre esibizioni) è una grande occasione per mettersi in mostra ed un grande onore essere parte di un concorso così importante“.

PREMIO NAZIONALE “CANZONE INTELLIGENTE” – Da quest’anno abbinato al concorso ci sarà anche un Premio Nazionale che prende il nome dalla popolare canzone di Cochi e Renato, ideato da Saremo al C’entro, l’associazione Hope Music della omonima scuola di musica della Cei, dall’ufficio per la pastorale giovanile e dal servizio  per il progetto culturale dell’Arcidiocesi perugina. Non riguarderà le canzoni in concorso nel contest, ma gli autori di testi di età compresa fra i 18 ed i 40 anni le cui canzoni abbiano raggiunto le prime 100 posizioni nella hit parade italiana nel 2012: “Vogliamo essere da stimolo per loro – dice il vicario generale monsignor Paolo Giulietti – perchè non scrivano canzoni preoccupandosi solo del fatto se la rima viene bene, ma anche di che cosa trasmetteranno ai giovani“. A giudicare i testi sarà una commissione di artisti ed esperti letterari di rilevanza nazionale scelta dall’associazione Hope. In palio 1000 euro che saranno consegnati nel corso delle finali del concorso.

PREMIO AIRPLAY – Partner dell’evento sarà come tradizione Umbria Radio, che trasmetterà selezioni e finali in diretta ed in streaming sul sito ufficiale con il commento di Francesco Locatelli. E da quest’anno sarà anche l’organizzatrice di un premio alla canzone più radiofonica fra quelle in concorso. Una commissione che è in corso di composizione e che vedrà allineati grandi artisti italiani (hanno già dato l’ok Fiorella Mannoia, Viola Valentino e Grazia Di Michele), ascolterà i brani e il migliore sarà trasmesso in radio durante e dopo il concorso.

Saremo al C’entro 2012: ecco i finalisti della sezione cantautori

Concluse ufficialmente le selezioni di Saremo al C’entro. La dodicesima edizione della rassegna canora organizzata dal centro giovanile della parrocchia di San  Bartolomeo a Ponte San Giovanni a Perugia, in collaborazione con l’ufficio per la pastorale giovanile dell’Arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve, ha infatti designato i finalisti della sezione Cantautori, che avranno come gli altri, accesso alle finali del 15, 16 e 17 giugno al Parco Bellini di Ponte San Giovanni. Premio ulteriore per i vincitori di questa sezione sono 20 ore di registrazione da usare come meglio credono. Anche le selezioni dei Cantautori, come quelle di Cover Teen, Cover Base e Cover Live, si sono svolte presso il B Dumpa pub della frazione perugina. Fra i finalisti spicca il nome dei ternani Matteo Sperandio & Q-Artet, di cui abbiamo già parlato in occasione dell’uscita del loro primo album “Della gente che non dorme” e che sono stati protagonisti anche a Musicultura 2011 nonchè vincitori del Premio De Andrè, oltre a Malù & Jo, già due volte vincitrici della rassegna ponteggiana. La giuria era composta da Antonella Marietti, giornalista del Tg3 Umbria, Angelo Lazzeri, chitarrista e compositore, Roberto Mercati, compositore e arrangiatore.

FINALISTI CANTAUTORI

Giovanni Amirante e Giulia Ciao, Banda della Majela, Bonny, Gli accroccati, MaLù & Jo, Mechanical Bloom, Nel Bosco dei Poveri, Sapao, S.B.U., Matteo Sperandio & Q-artet, Stellanera, Tacito Disturbo, The Canter, Davide Vitulano

I 14 qualificati vanno ad aggiungersi agli altri 24, per un totale di 48 artisti:

COVER  LIVE

A Step To Delirium (vincitori Cover Teen)  Gene Defect, Paul Marton, Rainbow in the dark, Soul ‘n’ spirit,  Zimara Band

COVER BASE

Silvia Alessandretti, Elena Alunni Solestizi, Marco Andreucci, Paola Covaccioli, Silvia Di Luzio, Letizia Elci, Andrea e Arianna Falchi, Gloria Fioroni, Valeria Gasperini, Nadia Miccichè, Never Came Down, Olindo Filippelli, Francesca Marinelli, Alessia Pennacchi, Sissi Pisanelli, Selene, Roberto Tomassoli, Yura.

Saremo al C’entro 2012: da oggi via alle selezioni a Ponte San Giovanni

Ci siamo. Si parte ufficialmente con la dodicesima edizione di Saremo al C’entro,  il concorso musicale  nazionale per giovani emergenti organizzato dal C’entro Giovanile della Parrocchia di San Bartolomeo di Ponte San Giovanni a Perugia, in collaborazione con l’ufficio per la pastorale giovanile dell’Arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve.

Il tema dell’edizione numero 12 della rassegna è “Largo alla musica”: “La musica – spiegano gli organizzatori – come antidoto alla crisi –  o meglio come strumento di speranza.  In tempi di crisi, la musica è l’espressione del coraggio che hanno i giovani di non arrendersi, di riaffermare i propri valori, sogni ed ideali e di guardare con speranza al futuro. Un modo per riflettere su temi concreti e vicini attraverso un mezzo familiare ai giovani”.

Sono 85 fra gruppi e solisti (cantautori e non) iscritti alla manifestazione che da oggi comincia ufficialmente con le selezioni. Stasera e domani, al B Dumpa Pub di Ponte San Giovanni a partire dalle ore 21 tocca subito ai 15 artisti iscritti nelle due categorie Cover Live (che nelle ultime edizioni ha regalato davvero grosse performance) e Cover Teen, riservata quest’ultima a gruppi e solisti dai 15 ai 19 anni.  Le selezioni proseguiranno sabato 21 e domenica 22 con i Cover Base e termineranno sabato 5 e domenica 6 maggio con i cantautori. I vincitori delle selezioni entreranno a far parte delle finali, in programma come sempre al parco Bellini di Ponte San Giovanni il 15, 16 e 17 giugno.

Cambia il “patron” che da quest’anno è don Gianluca Alunni nuovo parroco a Ponte San Giovanni dopo che il precedente monsignor Paolo Giulietti è diventato vicario generale dell’arcivescovo monsignor Gualtiero Bassetti, si rinnova invece la partnership con Umbria Radio, l’emittente dell’Arcidiocesi perugina, che irradierà in diretta ed in streaming le serate finali.

Alla manifestazione è abbinato un concorso fotografico sul tema “Oltre l’obiettivo: quando l’occhio del fotografo cattura gli aspetti critici e meno visibili del contesto sociale e cittadino in cui vive”, per rappresentare situazioni nascoste e poco conosciute, anche  e soprattutto utilizzando le foto per lanciare messaggi di denuncia sociale. I primi tre classificati avranno anche la possibilità di esporre i propri lavori in una mostra in fase di allestimento.


Saremo al C’entro: via alle iscrizioni per la dodicesima edizione

Torna “Saremo al C’entro”, il concorso musicale  nazionale per giovani emergenti organizzato dal C’entro Giovanile della Parrocchia di San Bartolomeo di Ponte San Giovanni a Perugia, in collaborazione con l’ufficio per la pastorale giovanile dell’Arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve.

Il tema dell’edizione numero 12 della rassegna è “Largo alla musica”: “La musica – spiegano gli organizzatori – come antidoto alla crisi –  o meglio come strumento di speranza.  In tempi di crisi, la musica è l’espressione del coraggio che hanno i giovani di non arrendersi, di riaffermare i propri valori, sogni ed ideali e di guardare con speranza al futuro. Un modo per riflettere su temi concreti e vicini attraverso un mezzo familiare ai giovani”.

Anche per questo, perché la musica diventa un veicolo per trasmettere i propri messaggi, la sede scelta per presentare l’evento è stata la Galleria Nazionale dell’Umbria, in pieno centro storico a Perugia: “Non vogliamo fare solo intrattenimento – ha spiegato monsignor  Paolo Giulietti, vicario generale dell’Arcidiocesi, già parroco di Ponte San Giovanni – vogliamo fare arte, intesa come volontà di dire la propria attraverso le canzoni, scelte dagli artisti fra le tante della musica italiana ed internazionale o composte dagli stessi interpreti”. Artistica anche la scelta del logo della manifestazione, gli strumenti musicali in primo piano sul celebre dipinto “Il quarto stato” di Giuseppe Pellizza da Volpedo, “anch’esso dipinto in tempo di crisi”. La musica come forma d’arte, un messaggio che può apparire scontato ma che fa sempre bene riaffermare, vista la differenza, per esempio, che esiste nell’imposta che viene applicata sui dischi e quella applicata sui libri: “Ma il messaggio che vogliamo propagandare – spiegano gli organizzatori – è quello che la musica non è soltanto apparire ed essere sotto le luci della ribalta, come oggi viene propagandato. Non è solo talent show e rassegne mediatiche Ispirandoci alla “Lettera agli artisti” – a suo tempo scritta da Giovanni Paolo II – va ribadito che fare musica è una vocazione e come tale va vissuta. Non tutti sono chiamati ad essere artisti, ma ad ogni uomo è affidato il compito di essere artefice della propria vita: in un certo senso, egli deve farne un’opera d’arte, un capolavoro. L’artista è l’immagine di Dio creatore,  a servizio del bene comune”.

Le iscrizioni si aprono lunedì 16 gennaio e resteranno aperte sino al 31 marzo. Le serate finali sono previste il 15, 16 e 17 giugno al Parco Bellini di Ponte San Giovanni, precedute come al solito dai tre fine settimana di selezione: Cover Live e Teen (fino a 18 anni), il 14 e 15 aprile;  Cover su Base (21 e 22 aprile) e Cantautori (5 e 6 maggio), tutti al B Dumpa Pub di Ponte San Giovanni. Ricordando la rinnovata partnership con Umbria Radio, che irradierà in diretta ed in streaming le serate finali, anche quest’anno sono previste iniziative collaterali fra cui la Notte di Musica, che nel mese Giugno, prima delle finali, animerà le vie della frazione perugina con una vera e propria “all night long” nella quale sarà possibile godere di vari generi musicali.

Alla manifestazione è abbinato un concorso fotografico sul tema “Oltre l’obiettivo: quando l’occhio del fotografo cattura gli aspetti critici e meno visibili del contesto sociale e cittadino in cui vive”, per rappresentare situazioni nascoste e poco conosciute, anche  e soprattutto utilizzando le foto per lanciare messaggi di denuncia sociale. I primi tre classificati avranno anche la possibilità di esporre i propri lavori in una mostra in fase di allestimento.

 La presentazione dell’evento si è conclusa con l’eccezionale esibizione dei Cherries on a Swing Set, sestetto vocale acappella orvietano, vincitore l’anno scorso della sezione Cover Live e che dopo aver concluso il loro primo tour nazionale si preparano ad aprirne un altro, dal titolo “Controtempo” che partirà proprio dalla loro città e dalla splendida cornice del teatro Mancinelli. Le iscrizioni a Saremo al C’entro si raccolgono a questo link.

Saremo al C’entro 2011: vincono Annalisa Marra, Cherries on a swing set, Giovanni Amirante e 5 minuti di odio

Un verdetto lunghissimo (la giuria ha impiegato un’ora e tre quarti per emettere tutti i verdetti, su alcuni dei quali  c’è stata parecchia discussione) ha chiuso l’edizione 2011 di Saremo al C’entro, il concorso musicale nazionale organizzato dal Centro Giovanile della Parrocchia di Ponte San Giovanni, a Perugia in collaborazione con la Pastorale Giovanile della locale Diocesi, che quest’anno aveva a tema “La musica a colori”: attraverso la musica i giovani superano le barriere etniche, sociali, culturali…trasformando le differenze in opportunità di arricchimento reciproco, per la costruzione di un mondo più unito. Il maltempo ha dirottato le serate di finale dal parco Bellini di Ponte San Giovanni, nei locali del limitrofo palazzetto dello sport CVA. In finale erano giunti 41 artisti selezionati nelle scorse settimane presso il B-Dumpa Pub della stessa frazione perugina (qui l’elenco completo dei finalisti).

La giuria che era composta da Riccardo Ciaramellari, produttore esecutivo ed artistico, compositore, pianista, già collaboratore di Zucchero, Pooh e Umberto Tozzi, di recente in tour con Gatto Panceri; Son, musicista e produttore, diplomato al CET di Mogol; Lucio Canu, docente di musica e chitarrista; Vincenzo Martorella, critico musicale  di Manifesto, Liberazione e Espresso; Crystal White,  cantante e corista, già collaboratrice di Zucchero, Tony Esposito, Tullio De Piscopo e Alex Britti. I vincitori si esibiranno prossimamente al carcere di Capanne, a Perugia, dove l’edizione 2011 aveva preso il via con un altro concerto e la conferenza stampa iniziale. Come a chiudere un ideale cerchio.

Questi i verdetti nelle quattro categorie:

COVER TEEN: (artisti dai 13 ai 19 anni): 1. 5 Minuti di Odio (Ponte San Giovanni, Perugia), 2. Fuoriskema, 3. The Elders.

COVER BASE: 1. Annalisa Marra (Perugia), 2. Olindo Filippelli, 3. Valeria Gasperini

COVER LIVE: 1. Cherries on a swing set (Perugia),2. Sometimes, 3. Back Door

CANTAUTORI: 1. Giovanni Amirante con “Quando  i pagliacci invaderanno l’Africa” (Perugia), 2.  Soul O’Clock, 3. Nio.

PREMI SPECIALI

MIGLIOR TESTO: Boston Tea Party, “Surfin’ Iraq”; MIGLIOR VOCE: Selene Capitanucci del duo Selene e Teresa; B-DUMPA (impatto col pubblico): Soul O’ Clock. PREMIO “DON ANNIBALE VALIGI”  (riservato ai partecipanti dai 18 ai 32 anni) consistente in uno stage di 15 giorni presso la Hope Music School, la scuola di Musica della Cei di Roma a Marco Peverini, bassista dei 5 Minuti di Odio.

LA SERATA– Trasmessa come sempre in diretta sulle frequenze di Umbria Radio, ricevibile in streaming anche in tutta Italia, lo spettacolo è scivolato via leggero, senza intoppi, a testimonianza di un meccanismo ormai rodato. Nonostante l’inserimento di molte nuove leve, la formula che mescola le canzoni allo spettacolo, il concorso a numeri comici autoprodotti, ha tenuto incollati alle sedie sin quasi alle due di notte senza che nessuno si annoiasse mai. E se i giovanissimi dello staff non hanno deluso, i quattro presentatori collaudati (Roberto Castellini, Maria Tarsia, Chiara Casagrande e Filippo Zingarini), cui quest’anno si è aggiunto Daniele Severi, hanno saputo far fronte con disinvoltura anche al lungo ed inatteso intervallo fra l’ultima esibizione ed i risultati.

Saremo al C’entro 2011: i qualificati della sezione Cantautori

Si sono concluse le selezioni dell’edizione 2011 di Saremo al C’entro il concorso musicale nazionale organizzato dal Centro Giovanile della Parrocchia di Ponte San Giovanni, a Perugia in collaborazione con la Pastorale Giovanile della locale Diocesi, giunto alla undicesima edizione.  Il tema di quest’anno è “La musica a colori”: attraverso la musica i giovani superano le barriere etniche, sociali, culturali…trasformando le differenze in opportunità di arricchimento reciproco, per la costruzione di un mondo più unito. (qui la nostra presentazione dell’evento).

Dopo quelli delle cover base, e delle cover teen e live, venerdì sabato e domenica al B-Dumpa Pub di Ponte San Giovanni,  sono stati assegnati i posti nella categoria cantautori.  A giudicarli,secondo un criterio di valutazione basato  su quattro parametri: voce, interpretazione, attinenza al tema e impatto col pubblico, esperti del settore come Paolo Brancaleoni (canta scrittore umbro), Norberto Checconi (musicista e compositore), Massimo Ercolani (batterista) e il professore di filosofia Michele Calcagno, che ha valutato solo l’attinenza al tema.

Si sono qualificati per le finali, in programma il 10, 11 e 12 giugno al Parco Bellini di Ponte San Giovanni: Acronimo, Alto Ritmo, Banda della Majela,  Boston Tea Party, Dart, Davide Vitulano, Drumsy, Giovanni Amirante, iCorona, Nio, Rhythmic Solution, Saverio Mariani & Rock Band, Soul O’ Clock, The Canter, Thegeneration.

Anche in questo turno di qualificazioni, c’è stato il supporto di Umbra Radio, che segue l’evento in streaming. I premi di quest’anno consistono in dei buoni acquisto di biglietti per concerti, in 20 ore di registrazione presso una sala d’incisione e in un week-end, ma c’è anche un premio speciale riservato ai partecipanti dai 18 ai 32 anni: una borsa  di studio presso la Hope Music School, la scuola di musica della Cei, intitolato alla memoria di don Annibale Valigi, primo parroco di Ponte San Giovanni.

Saremo al C’entro 2011, ecco i qualificati della categoria Cover Base

E’partita ufficialmente l’edizione 2011 di Saremo al C’entro il concorso musicale nazionale organizzato dal Centro Giovanile della Parrocchia di Ponte San Giovanni, a Perugia in collaborazione con la Pastorale Giovanile della locale Diocesi, giunto alla undicesima edizione.  Il tema di quest’anno è “La musica a colori”: attraverso la musica i giovani superano le barriere etniche, sociali, culturali…trasformando le differenze in opportunità di arricchimento reciproco, per la costruzione di un mondo più unito. (qui la nostra presentazione dell’evento).

Lo scorso fine settimana, presso il B-Dumpa Pub di Ponte San Giovanni e sotto lo sguardo attento di giurati professionisti del settore (Cinzia Catalucci, Cantante degli Old Rock City Orchestra, Gabriele Gaggiola,Speaker di Radio Onda Libera e Rossitza Bordjeva, insegnte di canto), si sono svolte le selezioni per la categoria Cover Base, ovvero eseguite su basi presuonate. Hanno passato il turno ed accedono alle finali di giugno (in ordine alfabetico): Lara Bassetti, Elena Bazzarri, Letizia Elci, Maria Falchetti, Olindo Filippelli, Gloria Fioroni, Valeria Gasperini, Emanuele Gobbi, Caterina Grandolini, Hope (all’anagrafe Giulia Pasqulini), Anna Lince, Annalisa Marra, Nadia Tina Miccichè, Elena Luz Orozco, Psycho Guss (all’angarafe: Giuseppe Albergo), Selene e Teresa, Roberto Tomassoli, Andrea Vitulano.

La prossima settimana, sempre al B-Dumpa Pub, sarà la volta sabato della nuova categoria Cover Teen (13-19 anni) e domenica delle cover Live, ovvero eseguite dal vivo. A Maggio, il 6-7-8, per la precisione, toccherà invece alla categoria cantautori. Il criterio di valutazione si basa su quattro parametri: voce, interpretazione, attinenza al tema e impatto col pubblico. Le finali si svolgeranno il 10-11-12 giugno al Parco Bellini di Ponte San Giovanni a Perugia.

Per le qualifiche e per la finale, c’è sempre l’appoggio della radio partner ufficiale, ovvero Umbra Radio, che segue l’evento in streaming.. I premi di quest’anno consistono in dei buoni acquisto di biglietti per concerti, in 20 ore di registrazione presso una sala d’incisione e in un week-end, ma c’è anche un premio speciale riservato ai partecipanti dai 18 ai 32 anni: una borsa  di studio presso la Hope Music School, la scuola di musica della Cei, intitolato alla memoria di don Annibale Valigi, primo parroco di Ponte San Giovanni.

Saremo al C’entro 2011, “La musica a Colori”: via alle iscrizioni

Portare un po’ di colore in un mondo in bianco e nero. L’edizione numero 11 di Saremo al C’entro, il concorso musicale organizzato dalla parrocchia di San Bartolomeo di Ponte San Giovanni a Perugia, sotto l’egida della Arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve, comincia dalla location più strana possibile: il supercarcere di Capanne, alle porte della città. Una scelta originale per presentare la manifestazione e tuttavia pienamente inserita nel tema annuale, “La musica a colori”.

I colori delle impronte lasciate da tutti i presenti al vernissage su un telo e delle impronte digitali che “griffavano” i badge di ingresso. Ma anche i colori della musica, intesa come strumento di coinvolgimento ed integrazione al di là dei muri e di ogni barriera: “La musica è un linguaggio universale – dice don Paolo Giulietti, parroco di San Bartolomeo – e noi vogliamo portare avanti il messaggio che attraverso di essa si possano mettere in comunicazione anche persone molto diverse”. La rassegna, le cui iscrizioni sono aperte da domani, avrà il suo culmine nelle finali, in programma dal 10 al 12 giugno prossimi al Parco Bellini di Ponte San Giovanni.

Ad Aprile scatteranno invece le selezioni, che si svolgeranno presso il B- Dumpa Pub sempre a Ponte San Giovanni. Da quest’anno, alle tre categorie tradizionali Cover Base, Cover Live e Cantautori, se ne aggiunge una quarta, Cover teen (sempre live), destinata ai ragazzi dai 13 ai 18 anni: “Abbiamo effettuato uno studio sul territorio – è stato detto in sede di presentazione – ed abbiamo riscontrato che tanti giovanissimi fanno musica, o come solisti o nei gruppi, ma spesso i gruppi si sciolgono spesso o vedono i componenti cambiare, spesso a causa dell’età o dei litigi fra i componenti. E tanti non riescono ad esibirsi, spesso per via della paura di confrontarsi con il palco e con un pubblico o con la realtà dei concorsi. Noi volevamo dare loro la possibilità di esprimere la loro passione convinti che questo possa costituire per loro anche un momento di confronto, aggregazione ed arricchimento”. Anche per questo è stata abbassata la quota di iscrizione alla rassegna (che, è bene ricordarlo, è completamente autofinanziata, senza contributi esterni) e sono stati scelti come premi anche buoni per assistere ai concerti.

Continua a leggere