Sanremosocialday, le altre cose migliori/2: Paolo Simoni, Lorenzo Vizzini, Giovanni Block, Missa

Ancora belle cose da Sanremosocialday(qui il primo post), “Non sono solo canzonette” di Paolo Simoni cita volutamente versi di grandi canzoni della musica italiana in un simpatico divertissement cantautorale. E poi Lorenzo Vizzini, figlio del comico e imitatore Danilo, che ha presentato “L’amicizia” dedicata a facebook e alla realtà virtuale. E ancora,  Giovanni Block, vincitore nel 2009 di Musicultura, fresco di album, con l’elettropop “L’epoca del presidente”. Dove ognuno ci legge quel che vuole, ma qualche riferimento appare chiaro. Infine, la ninna nanna hip hop di Missa, all’anagrafe Sandra Piacentini dedicata al figlio che nascerà pochi giorni prima di Sanremo. Una vera chicca, il testo è talmente bello che fa scendere una lacrima.

PAOLO SIMONI – Non sono solo canzonette

LORENZO VIZZINI – L’amicizia

GIOVANNI BLOCK – L’epoca del presidente

MISSA – A te che verrai

Sanremosocialday, le altre cose migliori: Celeste Gaia, Cassandra De Rosa, Simonetta Spiri, Virginia Gold

Abbiamo già ampiamente dato spazio a Power Francers, Benedetta Giovagnini ed Eighty, ma fra i 60 di Sanremosocialday c’era molta altra bella roba. Per esempio la dolcissima “Carlo” della 21enne pavese Celeste Gaia, che mentre eseguiva il brano davanti alla commissione ha avuto il pregio di vederlo canticchiare da qualcuno (Federica Gentile), ma un pò tutti muovevano la testa a tempo. Biglietto in arrivo?  Onestamente,  lo meriterebbe: è uno dei pezzi migliori in assoluto. Si fanno  apprezzare molto anche “Prendo tempo” di Cassandra De Rosa e “Dopo mi uccidi” di Simonetta Spiri, due ex Amici cresciute tantissimo e che hanno ottimi pezzi pop. E poi “Benevenuti al sud” dei Virginia Gold. Lo ska manca da un pò, loro hanno anche un pezzo con un bel testo.

CELESTE GAIA – Carlo

CASSANDRA DE ROSA- Prendo tempo

VIRGINIA GOLD – Benvenuti al sud

SIMONETTA SPIRI – Dopo mi uccidi