MTV European Awards 2012: solito trionfo Usa, all’Europa le briciole

Assegnati a Francoforte sul Meno in Germania gli MTV European Awards 2012 e come al solito la manifestazione conferma quanto riconoscimenti come questi non siano assolutamente indicativi del meglio della musica mondiale. Basta dare un’occhiata ai vincitori per rendersene conto.  Solo le briciole all’Europa, con due riconoscimenti per gli anglo-irlandesi One Direction e il francese David Guetta che vince il premio per la dance. Tutti artisti anglofoni o come nel caso di Guetta, che si avvalgono di “voci” anglofone.

Si conferma da rivedere anche il meccanismo del worldwide act che per il secondo anno su due dalla sua creazione premia l’artista dell’asia, vale a dire stavolta il cinese Han Geng. Non sarà forse che votando tramite la rete da quelle di parti sono di più e potenzialmente hanno più carte da giorcarsi? Forse bastava pensarci. Delle nomination e dei vincitori “regionali” avevamo parlato in questo post.

  • Best Song – Carly Rae Jepsen — “Call Me Maybe”.
  • Best Live- Taylor Swift
  • Best Video-PSY — “Gangnam Style”
  •  Best Female – Taylor Swift
  • Best Male- Justin Bieber (sic!)
  • Best New Act – One Direction
  • Best Pop – Justin Bieber
  • Best Rock -Linkin Park
  • Best Alternative – Lana del Rey
  • Best Electronic – David Guetta
  • Best Hip Hop: Nicki Minaj
  • Best World Stage Performance – Justin Bieber
  • Best Push Act: Taylor Swift
  • Best Look: Taylor Swift
  • Biggest Fans: One Direction
  • MTV World Awards: Han Geng (Cina)

 

Grammy Awards 2010, solo briciole all’Europa: premiati gli spagnoli La Quinta Estaciòn, Bocelli per Haiti

Assegnati i Grammy Awards 2010, gli Oscar della musica mondiale. Se l’anno scorso andò abbastanza bene agli artisti del vecchio continente, quest’anno è stato un dominio degli artisti americani e della bella cantante di Barbados Rihanna, che ha fatto incetta di premi, aggiungendo anche quelli del marito Jay-Z. Grandi riconoscimenti anche per Lady Gaga e per la bella Taylor Swift, a soli 20 regina del country.

Magre consolazioni per il nostro paese  due premi nella categoria metal e rock che sono andati in Gran Breatagna, un premio alla music alternativa in Francia, un premio alla carriera per il tenore spagnolo Placido Domingo e il premio per il miglior album di pop latino agli spagnoli La Quinta Estacion con “Sin Frenos“, soprattutto grazie ai successi ottenuti in America Latina. Ecco i vincitori nelle principali categorie. Sopra, l’audio  di “Que te queria“, dall’ a’lbum “Sin frenos“. Qui invece la toccante performance di Andrea Bocelli e Mary J Blige in “Bridge over troubled”,  di Simone & Garfunkel, duetto  che è stato inciso ed il cui ricavato della vendita su I Tunes andrà a sostegno di Haiti.

Premio Speciale: Neil Young

Premi alla carriera: Leonard Cohen, Booby Darin, David “Jonwyboy” Edwards, Micheal Jackson, Loretta Lynn, Andrè Previn, Clark Terry

Premio al contributo alla musica: Harold Bradlety, Walter Miller

Premi al merito del Presidente: Doug Morris, Placido Domingo (SPAGNA), Kenny Burrell

Registrazione dell’anno: “Use somebody” dei Kings of Leon

Album dell’anno: “Fearless” di Talylor Swift

Canzone dell’anno: “Single ladies” di Beyoncè

Miglior nuovo artista: Zac Brown Band

Miglior performance pop femminile: “Halo” di Beyoncè

Miglior performance pop maschile: “Make it mine” di Jason Mraz

Miglior collaborazione pop: “Lucky” Jason Mraz & Coibie Caillat

Miglior perfomance pop strumentale: “Throw down your heart” di Bela Fleck

Miglior album pop strumentale: “Potato hole” di Booker T Jones

Miglior album pop: “The E.N.D” degli Black Eyed Peas

Miglior registrazione dance: “Poker Face” di Lady Gaga

Miglior album elettronico/dance: “The Fame” di Lady Gaga

Miglior album di pop tradizionale: “MichealBublè Meets Madison Squadre Garden” di Micheal Bublè

Miglior performance rock solista: “Working on a dream” di Bruce Springsteen

Miglior performance rock di duo o gruppo: “Use somebody” dei Kings of Leon

Miglior performance Hard rock: “War machine” degli AC/DC

Miglior performace Metal: “Dissident aggressor” degli Judas Priests (Gran Bretagna)

Miglior performance rock strumentale: “A day in the life” di Jeff Beck (Gran Bretagna)

Miglior canzone rock: “Use somebody” degli Kings of Leon

Miglior album rock: “21st Century Breakdown” dei Green Day

Miglior album di musica alternativa: “Wolfgang Amadeus Phoenix” dei Phoenix (Francia)

Miglior performance R&B Femminile: “Single Ladies” di Beyoncè

Miglior performance R&B Maschile: “Pretty wings” dei Maxwell

Miglior performance R&B di duo o gruppo: “Blame it” dI Jamie Foxx and T-Pain

Miglior performance R&B Tradizionale: “At last” di Beyoncè

Miglior performance Urban/Alternativa”: “Pearls” di India Arie & Dobet Gnahore

Miglior canzone R&B: “Single ladies” di Beyoncè

Miglior album R&B: “Blacksummers’night” di Maxwell

Miglior album R&B Contemporaneo: “I am…Sasha Fierce” di Beyoncè

Miglior performance rap solista: “D.O.A (Daeth of auto tune)” di Jay Z

Miglior performance rap di duo o gruppo: “Crack a bottle” di Eminem, Dr, Dre & 50 Cent

Miglior collaborazione rap: “Run this town” di Jay X, Rihanna e Kanye West

Miglior canzone rap: “Run this town” di Jay X, Rihanna e Kanye West

Miglior album rap: “Relapse” di Eminem

Miglior performance country femminile: “White horse” di Taylor Swift

Miglior performance country maschile: “Sweet thing” di Keith Urban

Miglior performance country di duo o gruppo: “I run to you” dei Lady Antebellum

Miglior collaborazione country: “I told you so” di Carrie Underwood e Randy Travis

Miglior performance country strumentale: “Producer’s medley” di Steve Wariner

Miglior canzone country: “White horse” di Taylor Swift

Miglior album country: “Fearless” di Taylor Swift

Miglior album New Age: “Prayer for compassion” di David Darling

Miglior album di Jazz contemporaneo: “75” di Joe Zawinul & The Zawinul Syndicate

Miglior album jazz: “Dedicated to you: Kurt elling sings the music of Coltrane and Hartman” di Kurt Elling

Miglior perfmormance jazz solista: “Dancin’ 4 Chicken” di Terence Blanchard

Miglior album di jazz strumentale: “Five peace band” di Chick Corea, John Mc Luaghlin Five Peace Band

Miglior album jazz di Ensemble. “Book One” dei New Orleans Jazz Orchestra

Miglior album di jazz latino: “Juntos para siempre” di Bebo and Chucho Valdes

Miglior album pop latino: “Sin frenos” de La Quinta Estacion (Spagna)

Miglior album di rock latino: “Los de atras vienen conmigo” dei Calle 13

Miglior album reggae. “Mind control: Acoustic” di Stepen Marley

Miglior album di world music tradizionale: “Douga Mansa” di Mamadou Diabate

Miglior album di world music contemporanea: “Throw down your heart: tales from the acoustic planet volume 3- Africa Sessions” di Bela Fleck

Miglior colonna Sonora: Slumdog Millionaire

Miglior canzone di colonna Sonora: “Up” di Michela Giacchino

Miglior canzone scritta per film, televisione o altri media: “Jay ho” da Slumdog Millionaire

Miglior Video breve: “Boom Boom Pow” – The Black Eyed Peas

Miglior video lungo: “The Beatles love All Together now” – Artisti vari