Echo Awards 2013: trionfo per Die Toten Hosen

Gli Echo Awards, gli Oscar della musica tedesca, edizione 2013, assegnati dall’accademia tedesca della musica, hanno avuto come protagonisti assoluti Die Toten Hosen. La punk rock band, che ha festeggiato nel 2013 i 30 anni di carriera hanno fatto piazza pulita dei maggiori riconoscimenti, confermandosi ancora oggi come uno dei progetti musicali tedeschi più apprezzati. Accanto al “vecchio”, il nuovo ovvero Ivi Quainoo, vincitrice di The Voice of Germany, ma anche Roman Lob, il rappresentante eurovisivo tedesco e Cro, il rapper crossover che col primo album “Raop” (di cui avevamo parlato qui) ha vinto il disco di platino. Ecco tutti i vincitori

  • Album dell’anno: “Ballast der Republik”, Die Toten Hosen
  • Artista maschile pop rock  nazionale: David Garrett
  • Artista maschile pop rock internazionale: Robbie Williams
  • Artista femminile pop rock nazionale: Ivi Quainoo
  • Artista femminile pop rock internazionale: Lana del Rey
  • Gruppo pop rock nazionale: Die Toten Hosen
  • Gruppo pop rock internazionale: Mumford & Sons
  • Artista schlager germanofono: Helene Fischer
  • Artista di musica folk e popolare in lingua tedesca: Santiano
  • Hip Hop & Urban Nazionale e internazionale: Cro
  • Elettronica e Dance Nazionale e Internazionale: Deichkind
  • Rock alternativo Nazionale: Unheilig
  • Rock alternativo internazionale: Linkin Park
  • Crossover Nazionale e internazionale: Wise Guys
  • Artista esordiente nazionale dell’anno: Cro
  • Artista esordiente internazionale dell’anno: Lana del Rey
  • Hit dell’anno: “Tage wie diese”, Die Toten Hosen
  • Evento di maggior successo in Germania: Unheilig
  • DVD Musicale Nazionale: Helene Fischer
  • Best live nazionale: Peter Maffay
  • Maggior successo radiofonico: “Standing still”, Roman Lob
  • Miglior video: “Stardust” di Lena
  • Produttore dell’anno:  Vincent Sorg dei Toten Hosen
  • Premio alla carriera: Hannes Wader
  • Premio della critica: Karftklub
  • Premio speciale per l’impegno sociale: Daniel Barenboim
  • Premio alla carriera per l’eccezionale contributo alla musica: Led Zeppelin

“So wie du warst”, il nuovo singolo degli Unheilig

Da oltre un decennio gli Unhelig (letteralmente: gli empi) sono una delle band più premiate del panorama germanofono ed in Europa, una dimostrazione di come si possa fare dell’ottimo pop anche anche in lingue diverse dall’inglese. L’ultimo loro lavoro “Groβe Freiheit”, oltre ad aver vinto tutto (11 dischi di platino di cui uno europeo, cinque premi agli Echo Awards, gli oscar tedeschi, due premi ai Comet awards di Viva, uno agli Swiss Awards più altri 4 dischi d’oro e uno di platino col singolo “Geboren un zu leben”) ha consentito loro di entrare, unici artisti  non cantanti in inglese nella top 10 di Billboard Europe.

Adesso arriva il concept ‘album “Lichter der stadt” (le luci della citta) appena uscito che si fa accompagnare da questo particolarissimo singolo “So wie du warst” (come se fossi), che li sta già portando ai primi posti della classifica. Un gruppo, quello tedesco, che si conferma un prodotto di eccellenza sul territorio europeo e meriterebbe decisamente lo sbarco anche dalle nostre parti. Ma noi siamo abbastanza allergici a tutto quello che non è anglofono…

Le classifiche di vendita in Europa (16/1/2010)

Protagonisti che arrivano, altri che ritornano. “Hello” di Martin Solveig ft Dragonette comincia la sua scalata all’Europa, sancendo il nuovo successo del dj francese. Mentre “Barbra Streisand” dei Duck Sauce, dopo aver conquistato tutta l’Europa occidentale, comincia la campagna dell’est ed anche di alcune zone del nord del continente non ancora toccate. In Italia la Fimi ha riaperto dopo un mese di ferie (unico paese in Europa). e come al solito siamo una settimana indietro.

Fra gli album parte subito fortissimo “Loud” di Rihanna mentre troviamo sempre più saldi in Germania gli Unhelig, il cui album è risultato fra i più venduti in Europa, in Belgio ed Olanda (dove tiene ancora Caro Emerald) l’italiano Marco Borsato e il greco Sakis Rouvas, protagonista assoluto nel suo paese. Sopra, tutti i numeri uno. In alto, da “Grosse Freiheit” degli Unheilig, ascoltiamo “Geboren um zu leben“.

SINGOLI

AUSTRIA: The time – Black Eyed Peas
BELGIO: Hello- Martin Solveig ft Dragonette
BULGARIA: Only girl (in the world) – Rihanna
CROAZIA: The time – Black Eyed Peas  (airplay)
DANIMARCA: Det Burde Ikk vaere  saadan H-  Xander(airplay)
FINLANDIA: Missa Muruseni on -Jenni Vartiainen
FRANCIA: Over the rainbow – Israel Iz Kamakaiwole
GERMANIA: The time – Black Eyed Peas
GRAN BRETAGNA: What’s my name – Rihanna ft Drake
GRECIA: Loca- Shakira ft Dizzee Rascal
IRLANDA: Grenade – Bruno Mars
ISLANDA: Goodbye – Dikta
ITALIA: Tutto l’amore che ho – Jovanotti
LUSSEMBURGO: Higher – Taio Cruz & Kylie Minogue
NORVEGIA: Barbra Streisand – Duck Sauce
OLANDA: Niemand zo trots als wij – Jan Smit
POLONIA: Barbra Streisand – Duck Sauce  (airplay)
PORTOGALLO: Alejandro – Lady Gaga (airplay)
REPUBBLICA CECA: Barbra Streisand – Duck Sauce
ROMANIA: Mr Saxo Beat – Alexandra Stan (airplay)
RUSSIA – Ja Prosto Ljublju Tebja- Dima Bilan
SLOVACCHIA –Ztracena Bloudim – Verona
SPAGNA: Loca – Shakira ft El Cata
SVEZIA: Mikrofonkat- September
SVIZZERA: Barbra Streisand – Duck Sauce
UNGHERIA: Only girl (in the world) -Rihanna
ALBUM:
AUSTRIA: Grosse Freiheit – Unheilig
BELGIO: Dromen Durven Delen – Marco Borsato
DANIMARCA: Philharmonics – Agnes Obel
FINLANDIA: Seili- Jenni Vartiainen
FRANCIA: Bretonne – Nolwenn Leroy
GERMANIA: Grosse freiheit – Unheilig
GRAN BRETAGNA: Loud- Rihanna
GRECIA: Parafora Special Edition  – Sakis Rouvas
IRLANDA: Loud – Rihanna
ISLANDA: Polyfonia – Apparat Organ Quartet
ITALIA: Michael – Micheal Jackson
NORVEGIA: The Anthology – Bellamy Brothers
OLANDA: Dromen Durven Delen – Marco Borsato
POLONIA: The fame- Lady Gaga
PORTOGALLO: O mesmo de sempre – Tony Carrera
REPUBBLICA CECA: Banditi di Praga – Kabat
SPAGNA: Via Dalma – Sergio Dalma
SVEZIA: Jay Smith – Jay Smith
SVIZZERA: Heaven Best of Ballads 2 – Gotthard
UNGHERIA: Az első X – 10 dal az élő showból – Csaba Vastag

 

 

“Geboren un zu leben”, il nuovo singolo degli Unheilig

Un pò di musica dalla Germania, paese che ogni anno offre sempre cose nuove  e di livello altissimo. Gli Unheilig, tuttavia, non sono esattamente degli esordienti visto che sono sulla scena da un decennio sempre con ottimi successi. Fanno un pop- rock dalle atmosfere molto particolari, che unite alla voce cavernosa e particolarissima del leader, ne fanno una delle band più apprezzate di Germania.

Grosse freiheit” è il settimo album, che finalmente li consacra anche al grande pubblico in termini di vendite, mentre prima gli apprezzamenti erano soprattutto dei critici. “Geboren um zu leben” è il singolo che lo traina, e che trovate in alto, subito schizzato in vetta alle classifiche del mondo germanofono. Veramente particolare, come anche il secondo “Ein letztes mal”.