“Cuando me inamoro”: Enrique Iglesias duetta con Juan Luis Guerra

Pochi giorni fa avevamo parlato del suo rientro in grande stile con l’album “Euphoria” e il singolo “I like it“, cantato in coppia con Pitbull. Ora torniamo a parlare di Enrique Iglesias, perchè il suo lavoro contiene delle piccole grandi perle. Una è sicuramente questa. Si chiama “Cuando me inamoro” e lo vede duettare con Juan Luis Guerra, cantante e musicista dominicano, leader nel mondo nella bachata.

Un gran bel pezzo, che riporta Iglesias alle sue radici latine e romantiche, che sicuramente si inserisce in un lavoro di spessore, che andrà ad arricchire un palmares che lo ha visto vendere sin qui 55 milioni di dischi in tutto il mondo. Il singolo in Spagna va già alla grande. L’album, fra l’altro, esce in tre versioni: una internazionale, con 14 brani, uno con soli 10 brani per il mercato statunitense ed una con 11 pezzi per quello britannico. Altre collaborazioni eccellenti quelle con Akon, Nicole Scherzinger, Wisin & Yandel e Usher.

“Strike!”, i tedeschi Baseballs ricantano i successi del pop in chiave rockabilly

Preparatevi, perchè sta arrivando un ciclone assoluto. Loro si chiamano Baseballs, vengono dalla Germania e hanno avuto una idea geniale: ricantare i successi del pop in chiave rockabilly. Fate conto di aver mandato indietro le lancette del tempo negli anni di Elvis. I ritmi sono quelli. Sono che invece di sentire il rock anni 60 sentite, per esempio, “Umbrella” di Rihanna (la trovate sopra).

Nel Nord Europa sono già impazziti, in Finlandia il loro album d’esordio “Strike” è schizzato in vetta alle classifiche, così come il singolo di cui sopra. L’idea è geniale e divertente. Alcuni pezzi sono veramente esilaranti. Ricordate: “I don’t feel like dancing” degli Scissor Sisters? Loro l’hanno rifatta così.  E che dire di “Hot ‘n cold“, fresco successo di Katy Perry oppure di “Bleeding love” di Leona Lewis? O ancora, chi non ricorda “This Love” dei Maroon 5? No, così non le avete proprio mai sentite (soprattutto l’ultima in versione crooner).

Geni assoluti. Andiamo avanti. Eccovi le loro versioni di “Angels” di Robbie Williams,The look” dei Roxette,Hey there Delilah“, dei Plane White T’s (per chi non conescesse l’originale di questo successone del 2007, sta qui), “Don’t cha delle Pussycat Dolls, “Love in this club” di Usher. Per non parlare nientemeno che diPokerface” di Lady Gaga.  C’ è spazio anche per un pezzo meno noto come “Gives you hell” della band rock alternativa americana All American Rejects (l’originale è questo).  Troppo divertenti. Il modo migliore per cominciare la settimana.