Scattate le selezioni dell’Emergent Music Contest 2011

Sono ufficialmente partite e resteranno aperte sino al 18 Dicembre 2010 le selezioni per l’Emergent Music Contest, il talent show che va sul web e che si propone di far conoscere nuovi artisti italiani. L’organizzazione è curata da Giulio Pasqui e dal blog Mondoreality e da quest’anno si avvale della collaborazione di RadioDream, la radio on line ospitata dal portale multimediale spreaker.

Il concorso è aperto a solitisti e gruppi senza distinzioni di età, di genere e di lingua. Per partecipare dovete inviare il vostro brano mp3 (soltanto produzioni inedite) e una vostra breve biografia a emcprovini2011@gmail.com (i brani più lunghi di 4 minuti saranno sfumati). Le iscrizioni sono gratuite e quest’anno ci sarà per tutti i partecipanti al casting una possibilità in più.

Tutti i brani infatti si guadagneranno almeno un passaggio su RadioDream e saranno il pubblico ed una giuria di esperti a decidere cantanti e canzoni che saranno ufficialmente ammessi all’edizione 2011 del concorso.  Chi ha già partecipato nelle edizioni precedenti, potrà nuovamente concorrere con un brano diverso. Nel 2009 si imposero, non senza polemiche, i Sex Cage con “Loving and hating me”, mentre nel 2010 si sono imposti i Viva con “Lettera d’addio“.

I Viva con “Lettera” d’amore vincono l’Emergent Music Contest 2010

I Viva con il brano Lettera D’Amore hanno vinto l’ Emergent Music Contest 2010, il contest organizzato da Mondoreality.com. Il gruppo di Caorle (VE) dopo aver superato la prima fase grazie al pubblico votante e la seconda grazie al giudizio dei critici musicali, è riuscito ad imporsi con 1292 voti, battendo in finale i messinesi Kaloma, secondi con Cerco (1049 voti e i preferiti della critica), e il romano Luca Fiamingo, terzo con L’altra metà del cielo (1012 voti).

Un altro rock dunque, per la seconda edizione della rassegna, vinta l’anno scorso, non senza polemiche dagli avellinesi Sex Cage.  Un bel rock infarcito con hip hop, sicuramente un pezzo moderno. Fra li oltre 120 artisti si è distinta la più giovane di tutti, la senese Desy Vaselli,  tredici anni appena, che ha preso parte alla manifestazione on line con l’inedito “Miglia e miglia” e che a dispetto della giovanissima età vanta già una lunga serie di concorsi.

“W aucie”, rap e pop dal polacco Sokol

Quando questo blog ha aperto i  battenti, aveva una motivazione insita, che poi è ancora la stessa: far conoscere la musica di paesi le cui produzioni trovano poco spazio a livello mediatico. Musica a prescindere dai paesi di provenienza e dalle lingue con cui la si canta.

E’arrivato il momento di fare un esempio concreto, visto che sinora, quando ci siamo dedicati all’ascolto di singoli brani, abbiamo scelto quasi sempre le quattro lingue più diffuse in Europa e l’italiano. Quella che vedete sopra si chiama “W aucie“, ed è una produzione polacca, in polacco, of course. Il cantante si chiama Sokol e qui ha una partecipazione di altri due artisti del posto, Pono e Franek Kimono.

Chi della musica ama tutto, a prescindere dalle parole e s’innamora anche di un ritmo apprezzerà. Noi l’abbiamo scovata su Viva Polska, la sezione polacca della popolare emittente musicale tedesca, dove il brano passa a tutto spiano. L’abbiamo gradita, c’è piaciuta molto. E staimo ancora battendo il tempo col piede. Se anche voi l’avete gradita, altre produzioni polacche (in tutte le lingue) le trovate qui.