Nicola Traversa stravince Castrocaro 2010

Nicola Traversa da Lanciano, in provincia di Chieti trionfa all’edizione numero 53 del festival “Voci e volti nuovi della canzone” di Castrocaro Terme. Il giovane abruzzese ha colpito tutti, sia nelle tre cover che ha eseguito (“Almeno tu nell’universo”, “Strani amori” e “Per colpa di chi”)  sia nel motivo inedito “Gabbia“.  Una voce acuta, con sfumature quasi soul e punte che ricordano il compianto Alex Baroni e abile soprattutto per la capacità di fare propri motivi costruiti e pensati per voci femminili senza snaturarli.

In finale ha superato lanuorese  Graziella Lintas, bocciata dal voto di quattro giurati (Alessandro Greco, Gigliola Cinquetti, Fio Zanotti e Luca Barbarossa), ma spinta avanti da quello del presidente Michele Torpedine. Proprio la cantante sarda, con “E poi imparare” aveva insieme a Gli Atomici ed alla loro “Gustatelo” l’inedito migliore. Ma in finale, è stato un plebiscito per Traversa.

Parterre femminile particolarmente avvenente, soprattutto una: Gintare Kubiliute, in arte Ginta, anni 23, padre lituano, mamma italiana, residente a Viganello, nel Canton Ticino, già miss Muretto e modella in una lunghissima serie di campagne pubblicitarie. E’ una bellezza a guardarsi, canta nella media.  Poi bene Gli Atomici e Daniele Ronda, paroliere di Nek. Male invece Valentina Cenci, anni 19, figlia d’arte (suo papà è il regista Roberto), che una volta eliminata ha provato a chiedere frignando in continuazione (“Tanto fa audience”, ha chiosato) il voto al presidente Torpedine (quelli degli eliminati non sono stati resi noti), non ottenendo soddisfazione.  Tutti i finalisti li trovate qui.

UPDATE: A scanso di equivoci e per evitare polemiche, lo precisiamo. Non ci è piaciuta la decisione della giuria di assegnare a Torpedine il potere di “decidere” votando dopo gli altri giurati. E’ chiaro che c’era il fondato rischio – concretizzatosi – di condizionare l’esito delle votazioni. Ma parimenti, ci è parsa fuori luogo  il modo il cui la Cenci ha chiesto spiegazioni.

Cresce il livello degli artisti (non era difficile, dopo le prime due precedenti disastrose edizioni) e probabilmente la presenza di un produttore come Michele Torpedine potrebbe portare forse alla valorizzazione del vincitore, dopo che Simona Galeandro e Edoardo Lo Conte i primi due vincitori della gestione Casarini sono caduti nel dimenticatoio. La conduzione di Frizzi ha riportato il programma su un binario più consono ad un concorso di canzoni. Apprezzabile anche il fatto che – è la prima volta in un qualsiasi concorso dal 2004 – che siano stati solo i giurati a votare, senza alcun televoto.

NOTA A MARGINE: Fra i coristi dell’orchestra diretta da Demo Morselli c’era nientemeno che Monica Hill, uno dei migliori prodotti mai usciti da Amici (prima edizione), quando ancora non si dava la possibilità garantita agli artisti di fare un disco. E la cantante sammarinese l’avrebbe meritato, brava com’è. Invece ricomincia dai cori. Ed è un vero peccato. Perchè la musica, a volte, sa anche essere cattiva.

36 Risposte

  1. La Cenci voleva soltanto sapere il voto che il presidente le aveva dato, mentre Frizzi dichiarava inizialmente che anche i voti dei ragazzi eliminati era già stati resi noti. Se dobbiamo scrivere che una persona “frigna” solo per questo (e non perché, magari, ci teneva particolarmente, no?), almeno scriviamo le cose come stanno realmente, grazie. E, inoltre, come cantante e musicista, Cenci non ha cantato male, ma meritava di proseguire, mentre nella giuria sembrava contasse semplicemente chi tirasse la nota più alta e non l’interpretazione. Ultima cosa, è stata la reazione ingiustificata del presidente a dare il duro colpo alla Cenci. Scriviamo le cose come stanno.

    • Il comportamento del ‘presidente’ e di Frizzi (in palla) è stato molto equivoco… se questo è l’esempio che vogliamo dare ai nostri giovani… ebbene siamo proprio sulla strada più sbagliata possibile…. buhhhhhhh
      Luca

    • L’erroe della Rai nel non rendere noti i voti di tutti c’è stato. Ma francamente, come ha reagito la Cenci m’è sembrato eccessivo. Ci teneva, sono d’accordo. Ma che bisogno c’era di dirlo piangendo? Sembrava che volesse costruire apposta la polemica

      • A me non è sembrata eccessiva la sua reazione perché a partire da una sua domanda (legittima) le è stato risposto in modo un po’ arrogante, ricordandole che lei è la figlia di Roberto e che non doveva preoccuparsi perché al presidente era
        giunto già un messaggio. Lei era lì per cantare per se stessa, dopo aver fatto le audizioni ed averle passate e non in quanto figlia di Cenci. È comprensibile che si sia messa a piangere dopo una reazione del genere.

  2. Alcune precisazioni: quanto ai migliori inediti avrei da ridire. Quelli di Valentina Cenci e di Caroline Koch erano di valore assoluto, e molto interessante musicalmente parlando anche quello di Dulcamara, un cantautore di sicura prospettiva. Purtroppo difficilmente lo saprete dato che non sono state ammesse alla fase successiva. Per quanto riguarda la gestione artistica dei desaparecidos Edoardo Lo Conte e Simona Galeandro, preciso che con la loro sorte Giuliano Casalini ha poco a che vedere, per non dire nulla.
    Lui è il patron della kermesse, e lo è stato anche quest’anno anche se dalle trasmissioni Rai nessuno lo avrebbe mai detto. Ha investito tempo, energie e parecchio denaro, e il merito se lo sono preso tutto Gianluca Pecchini, direttore artistico, e Claudia Cotti Zelati, le cui deleghe e competenze non mi sono ancora chiare.
    Michele Torpedine è stato portato da gianluca Pecchini per alzare il livello del festival, compito che ha assolto con professionalità, devo riconoscere. Ma non senza polemiche, come il tentativo da parte di Valentina Cenci di avere sacrosanti chiarimenti ha dimostrato. Troppo comodo il voto segreto dopo gli altri giurati!

    • Nessuno ha detto che coi destini di Lo Conte e Galeandro c’entrasse Casalini. Era solo un dato di fatto. A testimonianza del livello tecnico bassissimo delle prime due edizioni da lui organizzate (forse chi ha fatto le selezioni non le ha fatte bene, o forse quello era il meglio che si era presentato – non sono d’accordo – e allora eravamo messi male). Questa edizione va meglio. Sicuramente

  3. Detto questo, onore e lodi e gloria a Nicola Traversa, artista dal talento limpido e cristallino sulla cui vittoria penso nessuno possa discutere.

  4. Preciso inoltre, perchè dal mio intervento precedente non si era capito (troppe sarebbero le cose da dire ancora…)che i desaparecidos sono stati seguiti e gestiti da Pecchini e la Cotti Zelati, e se lo volete sapere posso dire che di tanto in tanto Edoardo gioca qualche partita con la Nazionale Cantanti, di cui Pecchini è presidente. Punto. Piuttosto, una domanda interessante da porre alla direzione artistica e responsabili musicali è la seguente: come mai la Mazzotti e la Lari hanno portato la stessa canzone dalle audizioni fino alla finalissima, cosa mai successa nell’ultima gestione di Castrocaro? O per meglio dire, come faceva l’orchestra di Demo Morselli ad avere gli arrangiamenti pronti di quelle canzoni già nella tonalità prescelta? Curiose coincidenze…

    • Pecchini non è il presidente della Nazionale Cantanti, ma il segretario generale. Il presidente è Ruggeri. L’orchestra è tenuta, come in tutte le rassegne, ad avere tutti gli arrangiamenti di tutti i brani. Ovviamente.

      • Peccato che i soci fondatori della nazionale non la pensino proprio così… Comunque, gli altri anni l’orchestra portava tutti gli arrangiamenti, e venivano assegnati ad ogni concorrente. L’assegnazione veniva fatta dal direttore d’orchestra, Comini il primo anno e Morselli l’anno scorso. Tutti i brani erano NOVITA’, cioè mai eseguiti in concorso dai concorrenti.
        Quest’anno la Mazzotti ha cantato COME SAPREI all’audizione, al Contest a Cervia e, sorpresona, anche in finalissima.
        Eleonora Lari ha fatto l’audizione con IL TEMPO DI MORIRE, ci ha vinto il contest di Bozzolo (e su questo argomento ci sarebbero altre cose da dire) e, sorpresona, anche la finalissima. Coincidenze?

  5. Altra domanda, visto che è stata in un certo senso apprezzata l’iniziativa del voto affidato alla giuria (sulla quale sono d’accordo,a patto che votino tutti simultaneamente e in maniera palese): come mai il voto di Michele Torpedine era segreto? E perchè votava dopo gli altri giurati?

  6. Ma scherzate??????
    Valentina Cenci aveva il diritto di sapere il voto che le era stato dato e poi non mi pare proprio che si riferisse solo a lei ma la richiesta era per tutti gli eliminati.
    la battutaccia del presidente era davvero fuori luogo e giustamente la Cenci si è sentita bollata, come le capiterà mille volte, quale “figlia di Cenci”.
    sarebbe scoppiato chiunque…
    da parte mia quale profana ma amante della musica posso dire che la Cenci ha una voce che lascia davvero senza fiato!
    purtroppo Valentina avrà una strada più dura degli altri e dovrà dimostrare che ha una meravigliosa voce non perchè è la figlia di Roberto Cenci e che i risultati non sono frutto di influenze paterne ma di talento indiscutibile!FORZA VALENTINA!!!!!!!
    ps..la vittoria di Traversa è più che meritata!

  7. Infine, e chiudo davvero, vorrei dire che anche nella scorsa edizione c’erano inediti di assoluto valore, come “Superlovers” di Andrea Manchiero, probabilmente il più bell’inedito di entrambe le edizioni, ma nessuno lo sa perchè pubblicato nella compilation di Castrocaro 2009, il cd più introvabile di tutti i tempi e distribuito gratuitamente alla semifinale di quest’anno. Altresì buono il brano di Raiff e di Matteo Valli, oltre a quello dei Bau che nemmeno sono arrivati in semifinale. Se solo gli autori Rai ne avessero permesso l’esecuzione in trasmissione, avremmo avuto un castrocaro 2009 molto meno penoso di quel che effettivamente è stato. Invece…
    Del resto, se ieri sera ci fossimo fermati agli editi della prima parte, parleremmo di un festival molto diverso dall’anno scorso?

  8. Onore al merito per chi ha vinto ma a me sono piaciuti molto gli Atomici. Gli altri erano nella media. In ogni caso, ancora una volta, si è avuta la palese dimostrazione di quanto funzionino male le trasmissioni con le giurie in sala.
    E poi un’altra cosa: le ragazze erano molto carine,è vero, ma che c’entra la bellezza con il saper cantare e interpretare? Mah…

    • Invece è il contrario. E’ col televoto che funziona tutto male. Solo che in questo caso con il voto segreto di Torpedine, la cosa era gestita male lo stesso.
      Fate votare solo i giurati, in modo palese. Gente che capisca di musica. E vedrete che le cose cambieranno. Avessero votato i giurati e basta, Marco Carta e Valerio Scanu non avrebbero mai vinto Sanremo e il principe sarebbe arrivato ultimo. Col televoto “all’italiana” (perchè in Europa è diverso), si fa presto a far vincere chi vuoi.

  9. castrocaro castra castroca castra …ti

  10. nooooooodovevano vincere gli ATOMICI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  11. la solita storia , il solito festival organizato dai soliti noti , adesso si sono inventati il voto segreto del presidente di giuria per poter aggiustare a loro piacimento la classifica , e pensare che sono andati a casa fior di cantanti , che hanno creduto alle solite promesse , e a LORO SPESE , perche l’iscrizione non è da poco e poi alberghi spese di movimento ecc ecc , e pensare che èra tutto fatto come al solito .
    MA LA FINANZA DOVE STA’ A CERCARE I POVERI ARTIGIANI DA SPENNARE , MA COME SI FA .

    • Non sono molto d’accordo sul fatto che il voto segreto del presidente abbia aggiustato la classifica. Prima di tutto perchè poi in parte è stato reso noto, poi perchè se hai fatto caso, ha passato il turno – per esempio – Ginta, cui Michele Torpedine ha dato 3. E’ invece più vero che il presidente ha potuto mandare in finale quello che preferiva lui, vedi Graziella Lintas (9). Ma questo faceva parte del gioco, se vogliamo. Semmai l’errore è stato della Rai: o li rendi noti TUTTI i voti del presidente, o nessuno. Altrimenti dai adito a sospetti anche quando non c’è niente di strano (Valentina Cenci era comunque molto meno brava rispetto agli altri..)

      • Allora spiegami questa: Valentina è intervenuta sul voto perchè qualcunio GIA’ le aveva detto che Michele Torpedine le aveva dato 1 (si, UNO). Quale giurato può prendere minimamente in considerazione il fatto che fra un concorrente e un’altro ci siano ben 8 voti di scarto? Voleva far scoppiare il bubbone in diretta ma non c’è riuscita.
        Caroline Koch con la sua interpretazione della Cometa di Halley ha preso, sempre dal solito mega presidente 2. Sec ondo te l’aveva fatta così male?
        Secondo te Vaslerntina è così tanto più scarsa di Daniele Ronda (se alla sua età ancora nessun discografico ha investito su di lui, un buon motivo ci sarà, visto che scrive pure dei bei testi…)?
        Secondo te Eleonora Mazzotti aveva un inedito all’altezza della situazione?
        IL VOTO SEGRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIURIA HA AGGIUSTATO LA CLASSIFICA ECCOME, E SAREBBE ORA CHE QUESTI PERSONAGGI VENISSERO CACCIATI A CALCI IN CULO DAL MONDO DELLA MUSICA, PRIMA DI IRREVERSIBILI DANNI SULL’ENTUSIASMO DEI GIOVANI CHE SI VOGLIONO AVVICINARE A QUESTO MONDO.

  12. A propositi di valentina cenci , aveva perfettamente ragione a contestare sul voto segreto , purtroppo per lei deve ancora studiare molto per poter cantare a quei livelli , è pur vero che in italia la grande tecnica vocale non paga , cerchiamo i soliti svociatelli giustificandoci con è un tipo particolare , ha una voce roca , senza riconoscere che è il solito raccomandato

  13. Il presidente della giuria ha fatto dei favoreggiamenti! PERCHE’ NON E’ POSSIBILE DARE 2 O 3 AGLI ALTRI CANTANTI (LA MAGGIOR PARTE!) E DARE 9 A GRAZIELLA CHE CON TUTTO IL RISPETTO NON MERITAVA DI ARRIVARE IN FINALE. -.-
    Concordo con Valentina Cenci nel caso che la riguarda.

    • Eh ma il vantaggio era proprio quello. Esattamente come fece a Sanremo 1999 Enrico Brizzi per fare vincere Anna Oxa. 10 a lei e 1 a tutti gli altri. Che sia scorretto siamo d’accordo. Ma gli hanno dato questa facoltà…

  14. Che gli altri anni il livello fosse molto più basso è pacifico, non c’era nulla da vincere, solo una serata su Rai1.
    Quest’anno le serate sono state 3, con special personalizzato su ogni concorrente ed esecuzione dell’inedito in prima serata. Hai visto che i concorrenti bravi sono arrivati? Ma guarda un po’…

    • ti rispondo qui a quello sopra perchè non riesco a fare diversamente. Siamo tutti d’accordo che il presidente aveva un potere nelle mani, ma come ti ho detto prima, faceva parte del rischio (voglio pensare che lo avessero calcolato, altrimenti davvero siamo sottoterra). Scorrettissimo, siamo d’accordo. E gestito male. Perchè se dai ad uno il potere di alterare la classifica, poi non puoi rendere palese il voto. Quando brizzi lo fece a sanremo, si seppe solo dopo a mezzo stampa. Allora le cose sono due: o hanno deciso solo in corsa di rendere pubblico il voto (ma non credo) oppure Torpedine ha deciso di fregarsene di tutto e tutti e di decidere lui assegnando voti “bizzarri” a chi voleva fuori nonostante sapesse che sarebbero stai resi pubblici. Questa credo sia la spiegazione

      • ma in entrambi i casi non vedi che qualcosa non quadra? Secondo me è andata esattamente così: la Rai sapeva di qualcosa di poco chiaro e ha mandato in onda il voto segreto, da qui il risentimento in diretta di Torpedine.
        Capisco la tua buona fede nel voler pensare che tutti siano integerrimi e professionali, ma ho constatato che dal primo post a oggi hai cambiato un po’ linea a riguardo, almeno così risulta leggendo la precisazione scritta in rosso, e scritta chissà perchè al plurale. Parli a nome di qualcuno?

      • Questo blog ha un gruppo di collaboratori. Non parlo a nome di nessuno. La prossima volta che scrivi una cosa del genere sei espulso. Non ho cambiato linea, solo volevo non entrare in polemica. Ma visto che ci siete entrati voi…

      • per il tuo stesso motivo rispondo a te qui, visto che in fondo non è possibile. A me non va di passare per scorretto o tendenzioso. Mi dispiace di aver dato questa impressione e me ne scuso, mi sono lasciato prendere la mano. A parte questo, se non si entra in polemica su un misfatto del genere, quando lo si fa? Come avrai intuito, chi ti scrive ha seguito i ragazzi per buona parte del loro percorso, e mi fa male vedere deluse le aspettative di chi ha lavorato duro per farcela con le proprie gambe. Sul Facebook di Castrocaro dipingono Valentina come una povera cretina raccomandata, ma non lo è. Avrebbe potuto facilmente accettare proposte di show televisivi con audience molto piùalta, ma non l’ha fatto. ha scelto di camminare con le proprie gambe perchè crede in se stessa. Certo, deve ancora maturare, ma toglierla di mezzo così fa gridare vendetta.

  15. I watched the Festival di Castrocaro 2010 with great interest and enthusiasm. As a native of Grimaldi, provincia Cosenza, Italy, I was filled with much pride and joy while listening to the voices of a highly talented crop of young Italian singers each seeking to excel in their chosen craft. They were all winners as far as I am concerned, a point that perhaps should have been emphasized from the very start of the program by its host Fabrizio Frizzi, whose sensitivity and warmth helped to diffuse what could have been a most embarrassing moment in the history of the Festival.

    Despite Mr. Frizzi’s positive handling of the challenge posed by Ms. Valentina Cenci to the voting procedure of the jury, the voting process did leave a bad taste in my mouth. Surely, after several decades of experience with the Festival, someone in the organization of the event would have had the presence of mind to realize that permitting the president of the jury to cast his vote after the other members had cast theirs would be seen as clearly lacking objectivity and subject to allegations of favoritism and prejudice. Moreover, the awarding of marks of 1 or 2 to a finalist’s performance further lends credence to such allegations. Ms. Cenci showed a lot of courage and one hopes that the Italian musical establishment do not hold this against her and subvert her promising career. The behaviour of the president of the jury was more than questionable and one hopes that his future role in that festival will be reconsidered. The incident does not bode well for the Italian music industry.

    I also want to congratulate Rai International for not editing the segment involving the exchanges between Ms. Cenci and Mr. Frizzi out of the telecast.

  16. […] Nicola Traversa stravince Castrocaro 2010 Nicola Traversa da Lanciano, in provincia di Chieti trionfa all’edizione numero 53 del festival “Voci e […] […]

  17. cremosini, ma mi vieni a paragonare valentina cenci con daniele ronda???? ma cosa stiamo dicendo?…. a parte che daniele ronda non è un paroliere, come dici tu, ma un cantautore (scrive musica e testi) , … non c’è proprio paragone. lui è un artista completo, in tutti i sensi, lei di strada ne deve ancora fare…. e ti dirò di più: se è arrivata fino alla finale di castrocaro non è un caso che sia la figlia di cenci…. se non fosse stato cosi, la finale se la poteva sognare. non ha una brutta voce, è intonata, questo si, ma non è nulla di spettacolare, una come tantissime altre…. e per di più ha iniziato una polemica assolutamente fuori luogo. ha detto di essere stata discriminata perchè figlia d’arte e quindi eliminata subito…. ma se fosse invece passata nei sei finalisti proprio sotto raccomandazione perchè figlia d’arte, non si sarebbe lamentata, vero????

    • il tempo dira se Daniele Ronda avrà il successo che tu dici che meriti. Io ti dico che cantautore è cosa diversa da scrivere musiche e testi, come insegna Fabrizio De Andrè. Serve profondità e spessore, qualità che per adesso non gli riconosco. Comunque son gusti, io ho un’opinione e tu un’altra, e la rispetto. Ripeto: Valentina Cenci non era più raccomandata di altri, era solo la più evidente. E’ uscita perchè fatta fuori dalla giuria come è possibile verificare su Rai Replay, facendo una botta di conti. Questo lo ritengo inaccettabile. Tutto qui. O la dobbiamo radiare dal panorama musicale italiano perchè figlia del celebre regista, pur essendo brava? Lhai sentito il suo inedito? No. Come puoi giudicarla artisticamente?

  18. Non c’era solo Monica Hill a rappresentare Amici di Maria. Anche il vincitore Traversa partecipò ad una edizione di amici (credo la 3°) salvo essere eliminato dopo un paio di mesi perchè non superò gli esami si sbarramento …

  19. Mi chiedo solo una cosa… a parte il fatto che è facile far notare una voce un pò più articolata di altre mettendola a confronto con persone che ancora devono studiare e tanto. Ma secondo voi? Traversa è arrivato li per virtù dello spirito santo? va bene è bravo e questo è innegabile, ma di bravi e pezzi belli ce n’erano fin dalle selezioni. Il voto palese penso che possa funzionare ma relativamente perchè su 5 giurati basta che ce ne siano due che si son messi daccordo di conseguenza sballa tutta la classifica. Di serio anche questanno a castrocaro c’è stato ben poco, Chi sta con un ex tronista ,chi fa spot pubblicitari per le radio, chi scrive le canzoni per Nek, chi figlia d’arte, chi è stato spinto da radio bruno (Visto che sono in collaborazione e molte volte presente in giuria per le selezioni prefinali e semifinali), chi già in contatto con Torpedine. Quindi tiriamo due somme… chi dei ragazzi alla fine è arrivato li con le sue forze?? se continua così il festival di castrocaro è destinato a calare sempre di più ogni anno come numero di iscritti. Avendo studiato musica e canto vi dico che non bastano i ghirigori tecnicamente chiamati virtuosismi per fare di un uomo un cantante. Di alex Baroni ce n’è solo uno e reggere il confronto direi che è mooooolto dura. A parte questo comunque il livello è stato un pò più elevato rispetto all’anno scorso, dico un pò perchè se la sfida fosse avvenuta solo su brani editi volevo ben vedere che giudizi si tiravan fuori.
    La Cenci ha fatto una domanda più che leggittima e non bisogna aggradirla perchè ha frignato come dicono alcuni, dicendo che è la figlia di papà, perchè li nessuno e ripeto nessuno è arrivato con le proprie forze!!! fate qualche ricerca su internet è tutto alla portata di tutti. Gli organizzatori centrano poco con le raccomandazioni perchè se dall’alto ricevono direttive per l’amore del lavoro devono in qualche modo cercare di abbassare il capo ed eseguire!
    Quindi sono alquanto sconcertato quando si da ragione ad un Torpedine per la risposta che ha dato in diretta ad una ragazza di 20 anni! e questa è la maturità serietà e chiarezza!
    Un saluto a tutti

  20. […] Nicola Traversa stravince Castrocaro 2010 « Dove c'è musica […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: